Flavio Briatore ha detto che se non cambiano le regole della Formula 1 il prossimo campionato rischia di essere noioso. Alcune scuderie hanno parlato della normativa sulle gomme.Tutti sembrano essere stati accontentati dalla convocazione della riunione Fia che si è tenuta a fine ottobre e ha portato una serie di importanti modifiche al regolamento della Formula 1. Gli argomenti all’ordine del giorno erano tanti e anche le sorprese sono state interessanti.

Per esempio è stato accolta e quindi approvata la richiesta di alcuni team di effettuare un cambio di nome. Immediatamente è arrivato l’annuncio o meglio la conferma che dal 2012 il team Renault si chiamerà Lotus e il Team Lotus diventerà la Caterham. Allo stesso modo Marussia Racing sarà il nome dell’attuale Virgin.

Al di là di questo cambio di nomenklatura si aspettava la legiferazione della Fia in merito a pneumatici e monoposto.

In particolare i team chiedevano di far gestire al terza monoposto ai team minori. Di fatto questa richiesta non è stata accettata. Al contrario i membri della Commissione Fia, in tutto 26, si sono concentrati sul concetto di “costruttore”.

In questo modo, infatti, sarebbe messa in discussione la terza auto, qualora i limiti diventassero più restrittivi. Per esempio sarebbe messa in discussione la partecipazione al campionato della Force India collegata con un doppio filo rosso alla McLaren.