L’auto di Ritorno al Futuro sta per tornare. Proprio a poche settimane dalla storica data del 21 ottobre 2015 in cui il mondo ha celebrato il celebre film di Robert Zemeckis, arriva l’annuncio ufficiale: riparte la produzione della DeLorean che arriverà sul mercato nel 2017. A comunicarlo è stato direttamente Stephen Wynne, Ceo della DeLorean Motor Company: “E’ fantastico, una svolta per noi. Stiamo lavorando da qualche tempo per identificare un fornitore di motori e di altre parti che devono essere riprodotte per facilitare la ripresa della produzione nel 2017″.

Nata nel 1975 a Detroit dall’ingegnere John DeLorean con un lungo passato in General Motors, la DeLorean Motor Company ha prodotto una sola auto, la DMC-12, una coupé realizzata dal 1981 al 1983 in soli 9.200 esemplari e diventata un mito grazie alla saga cinematografica Ritorno al Futuro di Robert Zemeckis. Nei 35 anni successivi l’azienda ha sistemato le auto già in circolazione ma ora ha deciso di tornare a produrre nuove vetture grazie a una legge americana che permette la realizzazione di un numero limitato di auto inspirati a vetture realizzate almeno 25 anni prima.

Il prezzo delle nuove DeLorean, che saranno 300 e tutte prodotte assemblando pezzi già esistenti, si aggirerà tra gli 80 e i 100 mila dollari ma il costo dipenderà anche dal motore che sarà montato che non potrà certo essere lo stesso degli Anni Ottanta visto le leggi stringenti sulle emissioni. L’obiettivo è comunque avere motori più potenti di quelli del modello originale (da 130 cavalli) ma anche più ecologici ed efficienti mentre una cosa non cambierà sicuramente: gli sportelli ad ali di gabbiano. Chi non volesse comprarla nuova, l’auto di Ritorno al Futuro si può trovare in vendita (per usare un eufemismo) a circa 50 mila dollari.