Un’autentica rivoluzione quella che riguarda il rinnovo della patente e che coinvolgerà ogni anno circa 4.800.000 di automobilisti in possesso del documento di guida.

La nuova modalità, che è operativa a tutti gli effetti da oggi 9 gennaio 2014, prevede infatti che dopo la certificazione del medico sull’idoneità alla guida lo stesso inoltri l’informativa elettronica al CED della Motorizzazione attraverso il Portale dell’Automobilista; contestualmente il medico stampa e consegna all’interessato una ricevuta con la quale il cittadino può circolare fino al ricevimento della nuova patente.

Il giorno successivo la Motorizzazione darà corso alla stampa della nuova patente che verrà recapitata al titolare ovunque questi desideri riceverla. Questa procedura prevede la consegna al cittadino nei 7 giorni successivi alla visita medica con posta assicurata. Qualora il primo tentativo di recapito non dovesse andare a buon fine per assenza del ricevente, nei successivi 10 giorni verrà effettuato un secondo tentativo di recapito che potrà essere concordato tra il cittadino e il recapitante attraverso un contatto telefonico. La procedura di recapito sarà completamente tracciabile con informazioni disponibili 24 ore su 24 attraverso un servizio di assistenza telefonica con numero verde.

I costi della patente oltre a quelli canonici (qui il post con il dettaglio dei costi per il rinnovo della patente) prevederanno anche a carico del cittadino l’importo dell’invio della patente per posta assicurata da pagare al momento della consegna del documento pari a 6,86 euro.

Queste le dichiarazioni del ministro dei Trasporti Maurizio Lupi sulla nuova normativa: “Semplificare la vita agli italiani nella loro lotta con la burocrazia e rendere più paritario il rapporto tra il cittadino e lo Stato è un impegno che passa anche attraverso riforme che sembrano piccole riforme ma sono invece molto significative per la vita quotidiana dei cittadini, come questa varata sulla patente di guida. ”Abbiamo semplificato anche la trasmissione dei documenti al ministero dopo la visita medica: basta certificati di carta, l’invio avverrà in digitale attraverso il Portale dell’automobilista. La nuova patente arriverà a casa, o sul posto di lavoro se si preferisce, in una settimana“.

Ricordiamo inoltre che la patente, per chi l’ha rinnovata dopo il settembre del 2012, ha sempre come data di scadenza il giorno del compleanno. Quindi ad esempio se una persona  che ha una patente con validità di 10 anni che scade il 15 dicembre 2012, ormai allineata al compleanno, avrà il documento rinnovato fino al 15 dicembre 2032, sia che effettui la visita medica prima del 15 dicembre, sia che la effettui dopo. Se una persona non l’ha ancora ancora allineata alla data del proprio compleanno invece avrà questo tipo di novità che facilità e fa da promemoria fisso.