Una rivoluzione burocratica in arrivo, almeno per ora a livello teorico. Il decreto del ministero dei trasporti che entrerà in vigore il 2 novembre stabilisce che ad ogni rinnovo verrà inviata all’utente una nuova patente, invece di applicare il tagliando sulla vecchia.

Tuttavia c’è un “ma”. Perché tutto diventi attivo è necessario un ulteriore decreto attuativo, fra Trasporti e Salute. Si auspica che la nuova procedura diventi operativa per la fine dell’anno.

Tutto dovrebbe essere più comodo e veloce. Al momento del rinnovo il medico esaminatore invierà alla Motorizzazione una certificazione on line attestante l’idoneità alla guida, unita ad una nuova foto del titolare e alla sua firma. Il sistema centrale elaborerà immediatamente una ricevuta con tutti i dati, compresa la nuova data di scadenza, che ora coinciderà col compleanno del titolare.

Il medico stamperà questo documento e lo consegnerà direttamente al titolare. Tale ricevuta sarà valida per circolare in Italia per 60 giorni. Il ministero promette di inviare a casa la nuova patente in una settimana. Una volta arrivata la nuova, si dovrà distruggere la vecchia, che non sarà più valida.

photo credit: Mike Licht, NotionsCapital.com via photopin cc