Domenica 1 dicembre Montecarlo è stato teatro delle gesta dei migliori motociclisti mondiali nel tradizionale Gala della FIM e non poteva che essere Marc Marquez il ‘Pilota dell’Anno’ nel motociclismo: dopo gli innumerevoli record infranti, il più giovane campione della storia della classe regina del motomondiale conquista un altro titolo da mettere in bacheca. Nella votazione finale l’iridato della MotoGP l’ha spuntata su un plotone di una decina di riders, tra cui il campione SBK Tom Sykes.

“Sono particolarmente grato ai tifosi che hanno votato, eleggendomi tra i migliori. Un premio come questo a soli 20 anni mi rende molto felice” ha detto Marquez. Oltre al Rider of the Year la FIM ha organizzato il concorso parallelo ‘Rookie of the Year’, votati da 15.000 persone, tra cui i media, i tifosi, le squadre e le case costruttrici attraverso il sito ufficiale della FIM. Il premio di miglior debuttante è andato a Patryk Dudek.

Presenti molte leggende del motociclismo e talenti attuali come Pol Espargaro, Antonio Cairoli, Maverick Vinales, Tom Sykes e anche le donne delle due ruote, ben rappresentate da Laia Sanz (doppio titolo in Enduro e Trial) e Kiara Fontanesi. L’FIM Environmental Award, ideato con il fine di favorire una maggiore consapevolezza delle tematiche ambientali all’interno del mondo del motociclismo, è stato vinto dalla Federació Motociclista d’Andorra (FMA) mentre il dipartimento dei trasporti britannico ha conquistato l’FIM Award 2013 per la sicurezza stradale per il programma SHARP dedicato ai caschi.