In occasione del World Ducati Week 2014Bosch ha presentato ufficialmente la versione aggiornata di Ride the Way, l’app dedicata ai motociclisti che consente di organizzare eventi, scegliere gli itinerari in moto e caricarli sul sito ma anche trovare compagni di viaggio e creare una vera e propria “comunità” di centauri. In un anno l’app ha visto circa 60.000 download in Italia, più di 1.700 itinerari tracciati e oltre 54.000 utenti fra App, pagina Facebook e sito internet.

Il grande successo del progetto e i feedback degli utenti hanno convinto Bosch a lavorare sulla nuova versione ‘freemium’: restano gratuite le funzioni di base ma l’offerta viene ampliati con nuove funzioni interne a pagamento ad elevato contenuto come l’introduzione di notizie riguardanti la tecnologia nel mondo delle due ruote, il download delle mappe per la consultazione e la navigazione offline degli itinerari grazie al quale si elimina il problema dell’assenza di segnale nelle zone tradizionalmente meno coperte.

Gli itinerari ora sono di più giorni ed escono anche dai confini nazionali ma la funzione che i riders apprezzeranno maggiormente è quella del ‘LiveSync’ che consente la geolocalizzazione dei compagni di viaggio lungo il percorso dopo una semplice sincronizzazione simultanea prima del tour. A questo si aggiunge il servizio di Alert, che con un click permetre ai motociclisti di inviare, in caso di problemi, un segnale di avviso ai compagni di viaggio, riducendo i pensieri per chi resta attardato lungo la strada.

I prezzi di download sono modesti: il Livesync è disponibile a 1,70 euro mentre ottenere completamente tutte le mappe costa 2,5 euro che diventano 3,49 euro se scaricati insieme. Perfezionate le funzioni preesistenti sia per IOs sia per Android, come la personalizzazione dell’interfaccia in base alla tipologia di moto e alle caratteristiche di guida, il database di itinerari da esplorare e recensire, gli eventi da creare e condividere con la community in relazione ai percorsi. Disponibili anche le pillole di sicurezza, che hanno visto oltre 30.000 letture da parte degli utenti.

Con Ride the Way, infatti, Bosch punta a comunicare il concetto di sicurezza come elemento essenziale del motociclismo aumentando la conoscenza dei bikers relativa alle nuove tecnologie applicate alle due ruote soprattutto ber quel che riguarda l’ABS, prodotto in cui l’azienda tedesca è leader mondiale. Il progetto Ride the Safety, in collaborazione con la Scuola Federale ASC, ha permesso a numerosi bikers di testare le moto dotate di ABS e capirne l’importanza. Ora i motociclisti condividono i propri percorsi e la propria passione in un universo digitale dove la guida sicura si fonde con l’emozione.