Ricciardo è al suo esordio  in Formula 1 e il suo ingaggio è stato al centro di numerose discussioni perché l’assunzione dei piloti, adesso, segue molto la dote di sponsor che gli sportivi svincolati possono portare alle future squadre. Eppure non è un salario così alto. 

Ricciardo è intervenuto in una trasmissione televisiva ed ha cercato di mettere un freno alle polemiche e al chiacchiericcio riguardante il suo ingaggio. La dichiarazione però lascia ancora un po’ perplessi in termini assoluti, visto che lo stipendio del pilota non è certo da fame!

Ricciardo, pilota 22enne in forza alla Toro Rosso, ha detto che nel 2012 guadagnerà molto meno di 500,000 dollari. Anzi, l’australiano ha spiegato che anche l’anno scorso, al suo debutto con l’HRT, lo sponsor Red Bull non gli ha dato un vero e proprio stipendio, gli ha pagato piuttosto la prestazione.

In effetti, spiega Ricciardo, arrivare in Formula 1 è molto difficile, ma una volta arrivati si devono sfruttare tutte le occasioni per girare veloci. La strada resta in salita ma la questione stipendio è cruciale: si viene pagati soltanto se gli obiettivi sono raggiunti e poi, sponsor e team non consegnano nelle mani del pilota un forfait, ma uno stipendio commisurato alle prestazioni.

In questo momento Ricciardo ha investito molti soldi in apparecchio ortodontici e dice di non avere ancora abbastanza soldi per comprare anche una casa.