Nell’ambito della 25 Ore di Magione è la Renault Zoe ad aggiudicarsi la Energy Saving Race, gara di durata e di consumo per auto di serie. La berlina compatta 100% elettrica in arrivo sul mercato in questi giorni e concentrato delle più avanzate tecnologie, sta affermandosi come auto più risparmiosa nei consumi, dominando entrambe le categorie nelle quali concorreva, quella delle “utilitarie” e quella dei “veicoli ad alimentazione elettrica”, attestandosi quale auto più efficiente in termini di risparmio energetico (formula di calcolo che ha preso in considerazione peso del veicolo, velocità media e chilometri percorsi per kW/h).

Fra i due itinerari previsti dal tracciato stradale (della lunghezza complessiva di 236,4 km) e prima della gara su pista, Renault Zoe, come da regolamento, ha effettuato due ricariche. Il connettore a bordo auto Chameleon permette di ricaricarsi con qualunque livello di potenza anche a 22 kW in un’ora (come in questa circostanza) e persino a 43 kW in soli 30 minuti: un vantaggio con cui la berlina compatta ha potuto ricaricarsi molto più velocemente rispetto alla concorrenza.

Particolarmente significativo il dato che emerge dal tracciato su pista, dove l’auto francese è arrivata a compiere 193,4 km a una velocità media di 45 km/h. Un risultato che si rivela un’alternativa credibile ed innovativa per una mobilità più ecologica ed economica. Zoe vanta il valore di autonomia media più elevato fra i modelli elettrici di  grande serie, che in ciclo di omologazione NEDC raggiunge i 210 km.