La Cross Mode che proviamo è una versione speciale della Renault Scenic X Mode: ha un assetto rialzato e protezioni laterali nel sottoscocca per un impiego più spigliato e un leggero fuoristrada, ciò non toglie un carattere adventure-style, sottolineato dalla scritta laterale Cross che ci fa capire che questa Scenic non ha intenzione di percorrere solo strade asfaltate, ma vuole godersi un po’ l’avventura magari con le sue “avversarie”: Nissan Qashqai, Citroen C4 Aircross e Peugeot 3008.

Il motore è il noto quattro cilindri diesel common rail di 1,5 litri e 110 CV, sistema start/stop e cambio manuale 6 marce. Al volante della nostro “CROSS” scopriamo un’auto interessante con caratteristiche di lusso in un abito da vettura media: le “grosse” come le “piccine” hanno il loro perché e noi riusciamo a portarci dentro sempre il nostro mondo, come le nostre borse
 piccole e grandi che riempiamo fino a rompersi.

Per cui lo spirito da monovolume compatto e multiuso è rimasto integro e ben evidente, grazie a un’impostazione che fa della praticità di utilizzo e del comfort i punti cardine, la CROSS è scattante e briosa e con lei possiamo sfidare terreni sterrati, grazie a un’altezza da terra un po’ maggiore e a un differenziale autobloccante elettronico che si può regolare su tre posizioni (a noi la scelta) attraverso una manopola posta sulla console centrale della macchina…arrampicarci e, perché no? Anche affacciarci dal tetto apribile e altissimo, come ormai accade su poche vetture moderne e ci si può muovere con tranquillità in un ambiente accogliente e luminoso.

Questo modello vanta un look avventuroso fuori (evidenziato sulle fiancate e sul retro dai badge di riconoscimento) e uno spazio interno abbondante. Gli accessori di questo esemplare la rendono piacevole: tre sedili posteriori in pelle e/o Alcantara, regolabili e ribaltabili separatamente, inoltre sedili elettrici anteriori, impianto Bose di altissimo livello, il sistema multimediale R-Link, e la console centrale invece raggruppa vari comandi, tutti facilmente accessibili. Nella versione Energy, pedaliera e pomello del cambio sono in alluminio. Bello il volante, e il satellitare full optional, da ultimo ma non da meno il bagagliaio molto ampio e sfruttabilissimo sia in larghezza che in altezza.

Renault_Scenic_X-Mode (12) (Small)

Certamente l’esemplare in questa prova ha le gomme stradali ma con delle gomme M+S si possono garantire prestazioni più interessanti e ovviamente adatte a qualsiasi esigenza su terreno innevato. L’inedito Extended Grip dimostra poi di ottimizzare realmente la motricità sui fondi scivolosi come del tipo sabbia, fango o neve fresca. Su strada la Cross è confortevolissima, brillante e veloce quanto basta, stabile e ben frenata Il guidatore può scegliere la modalità di assistenza desiderata: Standard, No Grip o Expert.

Il consumo è quello di un’utilitaria, sempre bassissimo come ci ha abituati il 1.5 dCi di casa Renault che sta anche sotto il cofano della Mercedes Classe A, 18km litro sono alla portata di tutti.

A richiesta sono disponibili cerchi in lega da 17” (di serie da 16), cinque i motori disponibili, tre benzina e due diesel.

Il prezzo della Renault Scenic Cross X Mode provata parte 28.000 euro.