A Seoul, dal 29 agosto, la Renault Samsung Motors ha avviato un’iniziativa, definita pilota, di taxi elettrici nella capitale. L’accordo è stato trovato con una multipla intesa tra Park Won-soon, Sindaco della Città di Seoul, Francois Provost, CEO di Renault Samsung Motors, Oh Kwang-won, Presidente della Seoul Taxi Association, e da Lee Si-jin, Presidente della Korea Environment Corporation.

L’iniziativa dei taxi elettrici ha l’obiettivo di migliorare l’ambiente e ridurre il peso dei costi di carburante per i tassisti. L’accordo prevede una durata di 8 mesi, abbastanza ridotta, a partire dall’inizio del mese di settembre fino ad aprile 2015.

Renault Samsung Motors e la Città di Seoul si adopereranno per mettere a disposizione, in maniera del tutto gratuita, 10 taxi elettrici ai tassisti. In più, per far “ingolosire” i tassisti, la città di Seoul esenterà gli operatori di taxi che parteciperanno a questa operazione dal pagamento della “congestion charge” nel 1° e nel 3° tunnel della Namsan Mountain, riconoscendo ad ognuno di loro uno sconto pari al 50% nei parcheggi pubblici.

Il business della casa automobilistica francese, Renault Samsung Motors, ha dominato il mercato coreano dei veicoli elettrici, lo scorso anno ha conquistato il 58% del mercato, e quest’anno prosegue il proprio business con l’espansione del car-sharing aziendale.

LEGGI ANCHE:

Renault Megane GT Line test drive: sportiva ed elegante allo stesso tempo

Elettriche Renault: alla scoperta dell’Umbria con Twizy e Zoe

Renault Mégane R.S. 275 Trophy: motore ottimizzato e telemetria a bordo