Nei giorni scorsi, Leonardo.it ha avuto modo di provare a Milano e dintorni la nuova Renault Megane Berlina nella motorizzazione 1.5 turbodiesel da 110 CV con l’allestimento Energy GT line, il top di gamma del modello francese. Il restyling della Mégane MY 2014 è evidente soprattutto nel frontale che ospita un nuovo cofano motore dalla grande losanga e si aggiunge a paraurti e parafanghi ridisegnati e nuovi fari ellittici con luci diurne a LED (di serie su ogni allestimento). Inoltre, la versione Energy GT Line dona ulteriore fascino alla vettura grazie a un assetto più rigido sviluppato da Renault Sport, vetri oscurati, pedaliera in alluminio, cerchi in lega da 17″ e strumentazione RS.

Gli interni sono realizzati con materiali di qualità e risultano ben assemblati e ben rifiniti. Si fa apprezzare anche il volante da corsa, caratterizzato da impunture rosse presenti anche sul cambio. Da segnalare il sistema di infotainment R-Link su display touchscreen da 18″, azionabile in tutta sicurezza anche durante la guida: la fruibilità è ottima grazi al joystick nella parte centrale vicino al cambio. Grazie ai sedili contenitivi in tessuto/ecopelle e con regolazione lombare, basta poco per trovare una comoda posizione di guida ma anche il passeggero davanti raggiunge immediatamente una seduta confortevole, decisamente superiore a quella degli occupanti dietro.

Sportiva ed elegante al tempo stesso, offre una valida esperienza di guida grazie alla silenziosità del propulsore e a un isolamento acustico notevole. Nonostante la motorizzazione non sia proprio da corsa, i 1461 cm cubici offrono una buona elasticità e un’ottima ripresa, aiutata da un comando del cambio preciso. Tra i pregi della vettura, dotata di Start&Stop, spiccano i consumi di carburante molto contenuti e con valori nel ciclo combinato che ricalcano quelli di omologazione pari a 3,5 l/100 km, cioè oltre 28,5 km con un litro ed emissioni di appena 90 g/km di CO2. Gli ingegneri promettono un’autonomia con un pieno di carburante, su percorso extraurbano, di 1.700 km, un dato che sembra alla portata.

La tenuta di strada è buona grazie ai sedili rinforzati lateralmente che lavorano bene nelle curve. La frenata è decisa e lo sterzo risulta morbido donando una discreta agilità alla vettura, le cui dimensioni sono contenute ma non troppo (larghezza di poco superiori ai due metri, lunghezza di 4,20 metri e passo di 2641 mm). Buona la dotazione di sicurezza che comprende, tra le altre cose, 6 airbag, accensione automatica delle luci di emergenza in caso di brusca frenata, ESP con assistente alle partenze in salita e antislittamento ASR. La Energy GT Line parte da 23.850 euro chiavi in mano mentre la versione con cambio EDC a doppia frizione costa 1.200 euro in più.

LEGGI ANCHE

Renault Clio Costume National: l’edizione speciale

Turismo in Umbria: vacanza sostenibile con Renault

Renault Capture Project Runway: urban crossover ispirata allo stile

Nuova Renault Mégane RS RB7 marchiata Red Bull