Renault Italia si lega alla Lazio. A conferma del DNA sportivo della casa francese, le concessionarie Renault di Roma – Autoequipe, A. Fiori, Filiale di Roma – e Renault Italia sono Premium Sponsor della società biancoceleste per la stagione calcistica 2015-2016. Il costruttore francese, da sempre protagonista nei Campionati di Formula 1, nei rally ed in pista, e dal 2014 anche nel nuovo Campionato di Formula E, ha scelto le concessionarie Renault, RRG Filiale di Roma, Fiori ed Autoequipe per supportare ufficialmente la squadra capitolina.

Durante l’evento ufficiale di consegna tenutosi a Formello, sede sociale e centro sportivo della Lazio, le 3 concessionarie hanno messo a disposizione dello staff della squadra delle autovetture che accompagneranno i giocatori, l’allenatore nonché membri dello staff tecnico e dirigenziale nei loro spostamenti. Da Captur a Kadjar a Nuovo Espace, la gamma Crossover Renault che utilizza la Lazio è stata scelta per le sue doti di comfort, abitabilità e modularità, oltre che per il suo design accattivante.

La partnership prevede, inoltre, la visibilità del brand Renault sui led a bordo campo dello stadio Olimpico, sul backdrop delle interviste, all’interno dell’area hospitality oltre che sul sito del club: “Queste nostre 3 concessionarie, che vantano un legame storico con la Marca nella città di Roma, svolgono la loro attività animate ogni giorno dalla stessa passione, entusiasmo e determinazione che guidano la squadra della Lazio nel raggiungimento dei suoi obiettivi nei diversi Campionati che affronta” ha affermato Francesco Fontana-Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine di Renault Italia.

“Non può che essere motivo di grande soddisfazione per la nostra Società la partnership con Renault – ha dichiarato il responsabile marketing della Lazio Marco Canigiani siamo sicuri che la collaborazione porti le due aziende, che condividono valori e idee, al raggiungimento dei rispettivi obiettivi”. Sulla possibilità di diventare in futuro main sponsor della Lazio, Canigiani ha lasciato uno spiraglio aperto: “Chissà che questo rapporto non ci porti in futuro a fare anche questa scelta”.