La Renault starebbe valutando con particolare attenzione lo sviluppo del motore V6 turbo destinato alla massima formula, un rumors che si sta diffondendo via internet e che avrebbe anche una spiegazione logica e molto affascinante.

In pratica, la Casa francese starebbe pensando di non sfruttare ulteriori gettoni, dei 32 concessi dalla FIA, per modificare la sua power unit prima dell’inizio della stagione, in modo tale da utilizzarli verso la fine del campionato. Il motivo non sarebbe legato alla lotta per il titolo 2015, ma all’esigenza di avere per inizio 2016 un’unità in grado di essere protagonista sin dalle prime battute.

Se ciò fosse vero, vorrebbe dire che le chances della Red Bull per il campionato che si appresta ad iniziare sarebbero ridotte all’osso e che la Mercedes avrebbe ben pochi rivali, visto che la Ferrari sta risorgendo dalle ceneri e la Honda sta ancora facendo i conti con l’elettronica del suo V6.

Secondo le parole di Cyril Abiteboul, ovvero il grande capo del Motorsport Renault in F1, la Renault non starebbe pensando solamente alla stagione 2015 o alla prossima, ma anche a quelle future, come ha riferito ai colleghi di Autosport. “Abbiamo bisogno di massimizzare il risultato dell’impiego dei gettoni e delle risorse economiche per trarre un profitto duraturo e stiamo approntando una strategia di sviluppo per il 2015, che andrà ad inficiare sulle prossime stagioni”.

La strategia dello sviluppo operato in difesa sarebbe confermata, come si evince anche da altre dichiarazioni dello stesso Abiteboul. “Io credo, e non penso di sbagliare, che i nostri motori abbiano già una buona prestazione. Dunque valuteremo la strategia corretta per andare bene nel 2015 ma guardando già al 2016”.

Non resta che attendere i prossimi test, prima che inizi il campionato, in modo da valutare il reale stato di forma della power unit Renault e per capire se il 2015 sarà solamente un anno di transizione o una stagione in cui la Casa francese e la Red Bull potrebbero puntare a qualcosa di concreto.