In attesa di vedere sulle strade la nuova Twingo, Renault ha svelato un nuovo prototipo che vedremo in anteprima al prossimo Salone di ParigiEolab, questo il nome del concept, esplora le soluzioni per la riduzione del consumo e si propone come un’autentica vetrina dell’innovazione. La sfida della casa francese è quella di mettere alla portata di tutti auto con consumi da record, cosa che implica l’offerta di una tecnologia a un costo accessibile. Eolab infatti associa materiali ultraleggeri e integra fin dall’inizio la possibilità di fabbricare questo tipo di veicolo in grande serie in una prospettiva decennale. Progettato sulla base di una berlina del segmento B, il prototipo comprende un centinaio di innovazioni tecnologiche, realistiche dal punto di vista industriale, che saranno progressivamente integrate nei futuri veicoli della gamma.

L’eccezionale consumo di 1 l/100 km, pari a 22 g di emissioni di CO2/km in ciclo misto, è il risultato dell’associazione di tre fattori: aerodinamica, alleggerimento, tecnologia “Z.E. hybrid” benzina-elettrico. In primis la silhouette disegnata per penetrare perfettamente nell’aria, equipaggiamenti mobili, come uno spoiler attivo e dei flap laterali che si aprono come alettoni. Non manca poi una notevole riduzione di peso, 400 kg in meno rispetto ai veicoli del segmento B, in particolare grazie ad una scocca multimateriale che associa acciaio, alluminio e compositi, e un sorprendente tetto in magnesio di appena 4 kg. L’alleggerimento costituisce un circolo virtuoso e ha permesso di ridurre le dimensioni, e quindi il costo degli organi del prototipo (motore, batteria, ruote, freni) e di finanziare la scelta dei materiali più costosi. Infine la tecnologia Z.E. Hybrid: la nuova soluzione ibrida ricaricabile assicura consumi a livelli minimi e soprattutto una mobilità “zero emissioni” nei percorsi inferiori a 60 km e fino a 120 km/h.

I designer hanno curato la nascita di Eolab esaltandone lo stile. Il risultato è un prototipo che spinge ancora più avanti il design delle linee e la cura dei dettagli per evocare appieno le nozioni di aerodinamica e leggerezza. Con la sagoma posteriore del padiglione e il suo restringimento mozzafiato, Eolab Concept presenta linee fluide e aerodinamiche che puntano a coniugare design e tecnologia, seduzione ed efficienza.

Eolab si integra nel progetto “veicolo 2 l/100 km per tutti” lanciato nell’ambito del piano “Nuova Francia Industriale” con obiettivo 2020. Con questo prototipo Renault va oltre target di consumo indicato dal governo, collocando il suo progetto di ricerca in un orizzonte temporale più lungo e preparando le tecnologie necessarie per la commercializzazione, entro il 2020, di un’auto che consumerà meno di 2 l/100 km. In tale prospettiva, Renault ha lavorato in una logica di co-innovazione con partner della filiera automobilistica francese, come Saint-Gobain per i vetri, Faurecia per i sedili e Michelin per i pneumatici, e ad altri partner di spicco, come Continental e Posco.

LEGGI ANCHE

Renault Clio Costume National: edizione speciale

La novità Renault Sport Trophy

Elettriche Renault: alla scoperta dell’Umbria con Twizy e Zoe

Renault Megane GT Line test drive: le riflessioni di Leonardo.it

Alleanza Renault Nissan: quasi 3 miliardi di sinergie

Noleggio a lungo termine: le soluzioni proposte da Renault