In occasione della conferenza COP21 di Parigi, è stato firmato un accordo tra Renault, leader europeo nel settore dei veicoli elettrici ed Eneco, fornitore di energia. Quest’ultima svilupperà un programma di ricarica intelligente per ZOE, vettura compatta 100% Renault elettrica.

edlix filiale di Eneco, per la Renault ZOE adatterà la sua applicazione intelligente di ricarica esistente. Con questa applicazione, diventa possibile ricaricare una macchina elettrica con energie rinnovabili, nei momenti in cui il prezzo dell’elettricità è il più basso.

Marc van der Linden, membro del consiglio di Eneco: “Entro il 2020 sono previsti, in Europa, tre milioni di veicoli elettrici in circolazione. Al fine di ridurre le emissioni di CO2, è essenziale che questi veicoli utilizzino energie rinnovabili. E’ anche importante per non sovraccaricare la rete quando picchi di domanda che si verificano quando un gran numero di veicoli ricaricare contemporaneamente. La nostra applicazione fa un legame diretto tra il veicolo elettrico e le energie rinnovabili. C’è un migliore equilibrio tra l’offerta e la domanda di energia elettrica e il costo di utilizzo di un auto elettrica diminuisce, la ricarica avviene quando l’elettricità è più conveniente”.

I test condotti da Eneco nei Paesi Bassi mostrano un risparmio di costi di energia elettrica fino al 15% per gli utenti dell’applicazione. Essi indicano semplicemente il momento in cui la vettura deve essere caricata e il sistema determina automaticamente il prezzo più basso, in linea con il calendario.

A livello globale, il 56% dei nuovi impianti di produzione di energia elettrica si basano sulle energie rinnovabili. A livello comunitario, il tasso è del 72%.