Renault ha consegnato l’esemplare numero 100.000 della serie elettrica ZOE. La casa automobilistica francese è andata a consegnare le chiavi del veicolo ad Åsmund Gillebo, un cittadino norvegese di 41 anni.

Il mercato si evolve in continuazione, soprattutto quello dell’automobilismo e sono passati ormai cinque anni dal lancio del primo veicolo elettrico della Renault, pioniere del veicolo al 100% elettrico e leader del mercato in Europa.

Secondo le ultime stime, Renault, nel 1° semestre del 2016, ha commercializzato oltre 15.000 veicoli elettrici (Twizy esclusa), pari ad un incremento del 32% rispetto all’anno precedente. Un successo incredibile.

Eric Feunteun, Direttore della Divisione Veicoli Elettrici di Renault, ha dichiarato: “La clientela dei veicoli elettrici aumenta ogni anno e Renault vi contribuisce ampiamente, grazie alle continue innovazioni e al coinvolgimento nello sviluppo delle infrastrutture. La soddisfazione dei nostri clienti, con un tasso record del 98% per ZOE, ci motiva ad andare sempre più avanti”.

Renault propone, nella categoria veicoli elettrici, la city car ZOE, il veicolo commerciale Kangoo Z.E, Twizy, Twizy Cargo e la berlina RSM SM3 Z.E. Quest’ultimo è il veicolo elettrico più venduto in Corea mentre invece ZOE è il veicolo elettrico più venduto in Europa, con oltre il 20% del mercato delle vetture elettriche. Anche Twizy può contare su una grande quantità di esemplari nelle strade europee soprattutto per quanto concerne l’ambito del car sharing elettrico.

E’ credenza comune pensare che non ci sono abbastanza centri di ricarica in Europa ed invece esistono oltre 100.000 punti di ricarica accessibili al pubblico a livello mondiale, di cui 80.000 nel vecchio continente. Renault, inoltre, supporta i progetti del fondo TEN-T (Réseau Transeuropéen de Transport – Rete transeuropea di trasporto) della Commissione Europea, che ha installato oltre 2.300 colonnine di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione in una quindicina di Paesi.