La Renault Clio RS 220 Trophy è riuscita a stabilire un nuovo record sul circuito del Nurburgring; infatti, girando in 8 minuti e 32 secondi, è diventata la piccola bomba più veloce sullo storico tracciato tedesco. Una notizia sensazionale, soprattutto per via della concorrenza decisamente agguerrita.

Chiaramente, la Honda Civic Type R rimane la trazione anteriore più veloce che abbia girato sull’inferno verde, ma la piccola della Losanga si è guadagnata i galloni sul campo e tra le utilitarie è la più efficace, almeno secondo una prova eseguita dal direttore di Sport Auto, Christian Gebhardt, dove la Clio RS Trophy è stata più veloce di 36 secondi rispetto alla RS “convenzionale”.

Tra le concorrenti utilizzate nella particolare comparativa troviamo auto del calibro della MINI JCW, che ha percorso l’inferno verde in 8:35 minuti, della nuova Opel Corsa OPC, che si è piazzata al terzo posto con il tempo di 8:40 e dell’Audi S1 che, nonostante la trazione integrale, è arrivata ultima con il tempo di 8:41 minuti.

Chiaramente, si tratta di un’iniziativa diversa da quelle intraprese di solito dalle singole case, che preferiscono affidarsi ai loro collaudatori, quindi, in caso di test privati i risultati potrebbero essere differenti e non ci stupiremmo se i giudizi venissero ribaltati.

Comunque, fino a prova contraria, è Clio RS 220 Trophy a detenere lo scettro delle piccole bombe sul “Ring”. L’auto è stata svelata a marzo, durante il Salone di Ginevra, ed è spinta da un motore turbo a benzina da 1,6 litri. Si tratta di un’unità da 220 CV e 260 Nm di coppia, che può avvalersi della funzione di boost con cui la coppia massima temporanea raggiunge i 280 Nm.

Rispetto alle avversarie, ricordiamo che la Renault Clio in questione dispone anche di un cambio automatico a doppia frizione, denominato EDC, più rapido del 40% rispetto a quello della RS “convenzionale” e del 50% in modalità race.