Dal 1990 la Renault Clio detiene il ruolo da protagonista nel difficile quanto affollato segmento B dove si danno battaglia oltre trenta modelli. La Clio di quarta generazione è una mademoiselle con faccia e silhouette seducenti, specie nella livrea rossa con cui era abbigliata la nostra vettura di prova, con motore diesel 1500 cc da 75CV.

Com’è?

Le sue dimensioni – 4,06 mt di lunghezza, 1,73 di larghezza e 1,45 di altezza – sono nella media del suo segmento, ma il look non lo è. La Renault Clio 1.5 dCi 75CV si fa notare subito per i suoi grandi gruppi ottici, le luci diurne a led e il grande logo con la losanga nel mezzo; la fiancata è muscolosa e ben scolpita, con le maniglie posteriori nascoste nei montanti che fanno sì che quasi non ci si accorga che ha cinque porte. Eppure ci sono e di estrema comodità. Per queste caratteristiche estetiche, a osservarla bene si avvicina a una coupé.

L’abitacolo

Apriamo la portiera e prima ancora di metterci alla guida impostiamo il navigatore sulla nostra prossima destinazione. Lo schermo da 7 pollici che ospita lo smart nav ricorda un tablet, peccato per la plastica lucida che lo circonda, sì di grande effetto ma da pulire costantemente da polvere e impronte. Attraverso il sistema Bluetooth è possibile sincronizzare lo smartphone per ricevere e chiamare, ma c’è anche la presa USB in posizione comoda.

Le finiture interne della Renault Clio 1.5 dCi 75CV sono disponibili anche in tinte coordinate con la carrozzeria, a seconda del proprio gusto, ma da sottolineare è soprattutto la grande ottimizzazione dello spazio, specie nei posti a sedere posteriori, confortevoli. Una cosa che stona, invece, è trovare le manovelle per alzare e abbassare i finestrini, davvero demodé e scomode.

Alla guida

La Renault Clio 1.5 dCi 75CV è una macchina facile da guidare e il motore da soli 75 CV la muove molto bene, è brillante quanto basta e consuma realmente pochissimo. È un’auto sicura, molto stabile e agile tra le curve.

Si sa, però, un diesel si fa sentire, ma ad andatura costante il rumore quasi scompare offrendo un comfort decisamente buono anche grazie alla comodità dei sedili.

La Renault Clio è disponibile in due motorizzazioni benzina, il 1200 cc 16V a 4 cilindri da 75 CV e il 1000 cc da 90 CV, e due diesel, il 1500cc da 75 CV e 90 CV. L’importante novità è costituita dal tre cilindri a benzina TCe di 900 cc e 90 CV sviluppato con Nissan, che dichiara un consumo medio di 4,5 litri per 100 Km grazie anche allo Stop&Start con 105 g/km di emissioni di CO2 (dati della casa dichiarati).

Infine, in base alle proprie esigenze e personalizzazioni scelte, la Clio viene proposta in tre allestimenti: Live (quello della nostra prova), Wave ed Energy. Ovviamente per i più audaci c’è la versione sportiva RS e, poi, la Costume National, disponibile in soli 100 esemplari esclusivi e numerati, con cui Clio strizza l’occhio al mondo della moda, con motore turbodiesel 1500cc da 75 CV. Colore carrozzeria, tecnologie e stile che fanno la differenza, non resta che la scelta.

Il prezzo

La Renault Clio 1.5 dCi 75CV, nel modello Live, con cambio manuale a 5 marce, comprende il Live pack (cerchi Flexwheel, esterni color chrome, fari fendinebbia, volante in pelle) il Relax pack (bracciolo anteriore, terzo poggiatesta posteriore regolabile in altezza) e la ruota di scorta e costa 18.540,00 euro.