L’edizione 2015 del Tourist Trophy è entrato nella storia per diversi motivi. Dal ritorno incredibile di Ian Hutchinson al record di successi di John McGuinness ma soprattutto il record di velocità in moto fatto segnare da James Hillier che ha provato la potentissima Kawasaki Ninja H2R polverizzando il precedente primato sull’isola di Man. Durante il giorno di riposo, nella giornata di giovedì, il pilota inglese della Kawasaki ha fatto un giro completo del tracciato facendo segnare la velocità di punta di 331,2 km/h sul rettilineo di Sulby.

L’alfiere del Quattro Plant Kawasaki si era dichiarato nervoso ma eccitato alla prospettiva di guidare la Ninja H2R sullo “Snaeffel Mountain Course” di 60,75 chilometri. Sulla linea di partenza TT, il team di Hillier ha rimosso le termocoperte e Hillier è partito accelerando giù per Bray Hill con l’urlo del 4 cilindri sovralimentato.

Hillier ha definito l’esperienza semplicemente unica. “E’ stato folle, semplicemente folle - ha dichiarato a conclusione del giro - Un’accelerazione straordinaria. Era veloce ovunque, una cosa incredibile. Avevo attivato l’App che utilizzo quando vado in bici e sul dritto di Sulby, full gas, ha registrato una velocità massima GPS di 331 km/h”. Hillier ha conquistato due podi nelle gare della SBK al TT risultando uno dei migliori piloti della settimana. Durante il giro con la Ninja H2R, dietro di lui erano partiti per la Monster Energy Parade Lap quattro alfieri del Mondiale Superbike con le proprie moto: la coppia inglese della Kawasaki con Jonathan Rea e Tom Sykes insieme al campione del mondo in carica Sylvain Guintoli e a Chaz Davies.