La prima vittoria della stagione in casa Ferrari, ha gettato benzina sul fuoco della passione che muove i fan del Cavallino. Montezemolo ha immediatamente ringraziato tutto il team ed Alonso ha speso parole di elogio per i tecnici che lo hanno dotato di una macchina dalle performance eccezionali.

Nonostante le polemiche legate al circuito di Silverstone, in cui gli scettici parlano di una vittoria ai box per Alonso, il pilota spagnolo ha messo a tacere tutti, sottolineando il percorso di miglioramento tecnico della sua monoposto.

Dopodiché, però, Alonso ha sfoderato in un’intervista tutto il realismo che lo contraddistingue, spiegando che non pensa al titolo iridato. Il primato mondiale non sarebbe a portata di mano per via del gap di punti che separa Alonso da Vettel.

92 punti, è questo il divario che Alonso promette di assottigliare impegnandosi a vincere nelle prossime gare, ma senza nutrire le speranze “primatiste”: per vincere contro Vettel, Alonso e la Ferrari dovranno correre qualche rischio in più. Il che vuol dire che ci sarà anche un prezzo da pagare.

Insomma mettercela tutta, rimetterci un po’ e sperare di vincere il più possibile. E per quel che riguarda il motore della Ferrari 150, sicuramente ha guadagnato un maggiore carico aerodinamico ma la mappatura del motore, dice Alonso allontanando tutte le polemiche, non ha certo influito sulla sua vittoria.