Tra i pervasivi aumenti a cui gli italiani sono stati e continuano ad essere sottoposti in questo periodo, non poteva mancare quello dei premi per le polizze assicurative obbligatorie sulla responsabilità civile, la cosiddetta Rc Auto.

Uno studio compiuto dal sito specializzato facile.it, basato sull’analisi di oltre 500mila preventivi nell’ultimo mese, ha rilevato che circa 1,4 milioni di italiani dovranno pagare un premio più alto per aver causato un incidente nell’anno precedente. Quindi in questo caso non si tratta di un aumento della tariffa, ma di una conseguenza del bonus-malus; tuttavia la convenienza di una compagnia rispetto all’altra è comunque legata alla situazione.

Infatti dallo studio emerge anche che i sinistri sono maggiormente denunciati nelle regioni dove i costi delle polizze sono inferiori, ad esempio la Toscana. Significa che chi paga premi molto alti a volte preferisce rimborsare direttamente il danneggiato, piuttosto che farsi aumentare ulteriormente il premio. Altro elemento che conferma questa tendenza è il fatto che sono i pensionati la categoria professionale a denunciare di più; questo perché, avendo generalmente le classi di merito più basse, gli aumenti per loro non sono elevatissimi.

photo credit: Ylbert Durishti via photopin cc