Land Rover presenta il suo nuovo SUV, il Range Rover Sentinel. Il nuovo gioiellino della società inglese è stato creato per chi ha bisogno di avere un’auto sicura, compatta e forte. Sentinel è sinonimo di sicurezza.

Il SUV Range Rover Sentinel è stato creato dal reparto Special Vehicle Operations e la sua costruzione viene effettuata interamente a mano ad Oxford Road, cosi da poter garantire un alto livello di sicurezza, ovvero l’omologazione VR.

Il nuovo gioiello inglese è già disponibile sul mercato europeo, ad un prezzo decisamente incredibile: 400.000 euro. Il SUV blindato si rivolge ovviamente a persone che coprono ruoli delicati all’interno della società, come ad esempio manager, proprietari, presidenti o politici oppure ancora star della musica o del cinema hollywoodiano.

Il prezzo della nuova Range Rover Sentinel include una garanzia di tre anni (o 50.000 miglia) e un supporto speciale creato e fornito dai tecnici specializzati della Land Rover. Si parte da un modello di partenza, la Range Rover Autobiography, ovvero il fuoristrada di livello più alto, il top di gamma, dell’intero parco auto della casa automobilistica britannica.

Per la costruzione della Sentinel si parte da una scocca, ovviamente rinforzata, con sei celle di sicurezza, oltre ad un’allestimento anti “guerriglia”, grazie alla resistenza ai proiettili incendiari e perforanti fino a 7,62 millimetri di calibro. Sulla parte laterale del SUV ci sono delle protezioni che resistono fino a 15 kg di TNT e alle granate.

La Sentinel può disporre di diversi optional come il sistema antincendio interno, sirene personalizzabili, altoparlanti per comunicare con l’esterno e  luci di emergenza. Oltre a tutte queste opzioni in più, Land Rover dispone di un  programma di addestramento,  speciale ed intensivo, alle tecniche di sicurezza dedicato interamente al guidatore.

Il carico utile della nuova Range Rover per personalità delicate, è di 650 kg, con un rinforzo notevole alle sospensioni. L’allestimento della Sentinel si completa con l’impianto di scarico anti-manomissione, dal serbatoio auto-sigillante, da un sistema di ricarica a doppio circuito e dalla batteria ausiliaria.

Il motore di quest’auto di “sicurezza” è un 3.0 V6 turbobenzina da 340 cavalli, con pneumatici runflat e freni con dischi ventilati da 380 mm, davanti, e 365 mm, dietro.