Il Rallylegend 2015 ha un padrone a sorpresa: Tony Cairoli. La leggenda del motocross ha dimostrato ancora una volta di saperci fare sulle quattro ruote, conquistando una sorprendente vittoria nella categoria Myth della kermesse di San Marino, a cui prendeva parte per la prima volta. Il siciliano era in gara con una Lancia Delta HF integrale del Team Magneti Marelli Checkstar, splendidamente assistito dal navigatore Matteo Romano, ormai collaudato partner delle esperienze di Tony nel mondo del rally.

Se nel motocross gli infortuni lo hanno costretto a mollare il trono dopo 6 stagioni consecutive, Cairoli ha estratto il jolly, vincendo il RallyLegend 2015 davanti a mostri sacri della specialità come Miki Biasion (Delta Integrale 16 Valvole del 1990), Juha Kankkunen (Toyota Celica ST 205 del 1994) e François Delecour (Ford Escort Cosworth del 1994). Nella tre giorni sanmarinese, l’otto volte campione del mondo di motocross, ha stupito per regolarità: dopo aver chiuso la prima giornata al quinto posto, si è esaltato il sabato quando, sotto una pioggia battente, ha recuperato fino al secondo posto dietro la leggenda Kankkunen, poi costretto al ritiro. Nella terza e ultima giornata Cairoli si è superato vincendo 3 delle 4 prove speciali e conquistando la vittoria con 20 secondi e 9 decimi su Simone Romagna, 1 minuto e 20 secondi su Biason e oltre 2 minuti sugli altri.

“E’ stata un’esperienza fantastica, mi sono davvero divertito correndo con la mitica Lancia Delta contro leggende del rally come Biasion e Kankkunen - ha dichiarato Cairoli -. Considerando che ho potuto provare poco e che sabato le condizioni erano davvero difficili, per via del tempo, la mia vittoria è davvero sorprendente. Devo ringraziare, come sempre, il team Magneti Marelli Checkstar che mi ha supportato alla grande, oltre al mio navigatore Matteo Romano”.

Prossimi impegni automobilistici per Tony sono il Rally di Tindari, in programma fra 2 settimane, dove farà da apripista e poi l’ormai tradizionale partecipazione al Monza Rally Show 2015, in programma all’autodromo brianzolo dal 27 al 29 novembre: “Non vedo l’ora di tornare al Monza Rally Show per migliorare la posizione dello scorso anno. Per ora i rally rimangono una parentesi legata al divertimento, all’intrattenimento nei periodi in cui il Mondiale è in archivio. Però in futuro potrebbe diventare qualcosa di più serio“. La vettura per l’appuntamento monzese verrà svelta all’EICMA presso lo stand Athena.