Al Mondiale Rallycross è iniziata l’avventura del pilota italiano, Gigi Galli, a bordo della sua Kia Rio Supercar. Il driver di Livigno, dunque, torna in sella ad una quattro ruote e lo fa per l’undicesima e penultima prova della serie, in Franciacorta.

E pensare che, nell’ultimo anno, il pilota italiano ha messo in piedi da zero un team che ha realizzato un progetto inedito. E sono tutti italiani i tecnici che da un foglio bianco sono arrivati alla realizzazione del primo esemplare della Kia Rio SuperCar, prototipo a trazione integrale da oltre 500 cavalli di potenza, costruito dallo specialista Danisi.

Il primo collaudo della vettura è andato ma Gigi Galli sa che la Kia Rio SuperCar giungerà forzatamente al debutto con pochissimi chilometri di test alle spalle: “L’importante – dice Galli – era riuscire a mettere insieme tutte le tessere del mosaico e abbiamo centrato l’obiettivo. Saremo al via del World Rx italiano per una prima presa di contatto in chiave 2016. La vettura si è mostrata subito competitiva e adesso non ci resta che portarla in gara e svilupparla un po’ alla volta. Non voglio parlare di risultati perché sarebbe davvero prematuro: dobbiamo pensare a convincere prima di pensare a vincere. Anche perché il nostro programma è impostato su un arco di tre anni”.