Per la prima volta, il circuito di Hockenheim ha accolto il Rallycross in contemporanea con la manche inaugurale del popolarissimo DTM, consentendo a un nuovo pubblico di scoprire il Mondiale RX. La tappa tedesca è stata teatro di manche molto combattute, tanto più che le condizioni meteo piovose per la maggior parte del tempo hanno costretto i protagonisti a fare i conti con un’aderenza molto precaria. Il Team Peugeot-Hansen ha avuto un week-end movimentato. Alla fine della prima giornata di gara, le due Peugeot 208 WRX hanno confermato il potenziale lasciato intravedere in Portogallo nell’esordio stagionale: Davy Jeanney occupava un promettente secondo posto mentre Timmy Hansen era quinto.

Le manche 3 e 4, invece, si sono rivelate più difficili per Hansen (17° e 7°) e per Jeanney (5° e poi 15°), per alcune situazioni di gara che li hanno penalizzati pesantemente. I due portacolori del Leone sono comunque riusciti a conquistare un posto nelle semifinali. Le modifiche alle vetture hanno dato subito i frutti perché Hansen è riuscito ad arrivare in finale, obiettivo sfuggito di poco a Jeanney. In finale, lo svedese, pur partendo dall’ultima posizione in griglia, ha fatto una partenza sensazionale, che gli ha consentito di posizionarsi al terzo posto sin dal primo giro, difendendo poi con i denti la terza posizione fino agli ultimi metri fino all’arrivo: “Che giornata! Finire sul podio dopo essermi qualificato 12° è fantastico! - ha esultato Hansen -. Dopo le prime quattro manche ero molto deluso, ma tutta la squadra credeva che potessimo rimontare e ha saputo capovolgere la situazione. Abbiamo cambiato le regolazioni delle sospensioni e siamo tornati a una configurazione prestazionale. Mentalmente, mi sono ripreso. Riuscire a compiere una tale rimonta dà sensazioni incredibili”.

Gli fa eco Kenneth Hansen, Team Principal: “E’ stato un week-end difficile che è finito bene. Abbiamo imparato molto. Ci aspettavamo di più da alcune regolazioni che abbiamo cambiato per l’ultimo giorno e questo ha fatto una grande differenza sulla vettura. In questo modo Timmy ha potuto effettuare una straordinaria rimonta senza commettere il minimo errore e ha sfruttato la vettura al 100%. Davy aveva ottime prestazioni, ma una cattiva posizione sulla griglia di partenza nella semifinale non gli ha permesso di concretizzare il risultato”. Il Team Peugeot-Hansen è al terzo posto nel campionato Team mentre Timmy Hansen è terzo nella classifica piloti. La prossima manche si disputerà fra due settimane, dal 15 al 17 maggio a Mettet (Belgio).

Rallycross Hockenheim 2015, i risultati

1. Petter Solberg (SDRX, Citroën DS3)
2. Reinis Nitiss (OlsbergMSE AB, Ford Fiesta ST)
3. Timmy Hansen (Team Peugeot-Hansen, PEUGEOT 208 WRX)
4. Toomas Heikkinen (Marklund Motorsport, Volkswagen Polo)
5. Robin Larsson (Robin Larsson, Audi A1)
6. Andreas Bakkerud (OlsbergMSE AB, Ford Fiesta ST)

Rallycross Hockenheim 2015, il campionato piloti

1. Petter Solberg (SDRX, Citroën DS3), 57 punti
2. Johan Kristoffersson (Volkswagen Team Sweden, Volkswagen Polo), 42 punti
3. Andreas Bakkerud (OlsbergMSE AB, Ford Fiesta ST), Timmy Hansen (Team Peugeot-Hansen, PEUGEOT 208 WRX), 37 punti
5. Reinis Nitiss (OlsbergMSE AB, Ford Fiesta ST), 34 punti
6. Toomas Heikinen (Marklund Motorsport, Volkswagen Polo), 29 punti

Rallycross Hockenheim 2015, il campionato team

1. SDRX, 74 punti
2. Ford Olsbergs MSE, 71 punti
3. Team Peugeot-Hansen, 65 punti