Sulla pista di Lohéac, il Team Peugeot Hansen non ha deluso i suoi numerosi tifosi. Timmy Hansen ha dominato la manche francese del campionato mondiale di Rallycross davanti a più di 65.000 spettatori. Correndo con grande ritmo, ha regalato alla 208 WRX il suo ottavo podio e la sua quarta vittoria stagionale. Trionfatore anche nell’ultima corsa in Norvegia, Hansen ha trovato la risposta migliore dominando le prime due manche del weekend con un controllo impressionante.

Preservando gli pneumatici nella manche 3 e 4, ha saputo gestire perfettamente il suo capitale per assicurarsi la pole position in semifinale. Il pilota svedese ha corso una semifinale perfetta che gli ha permesso, ancora una volta, di partire in pole nella finale. Autore di un’ottima partenza, si è portato subito in testa, evitando di rimanere invischiato nel gruppo. Il resto lo hanno fatto sei giri da sogno che gli hanno permesso di aggiudicarsi la seconda vittoria consecutiva. Sfortunatamente il pilota di casa, Davy Jeanney, vincitore di Estering e del Canada, ha accumulato una serie di problemi durante le qualifiche. Approdato alle semifinali, è stato violentemente spinto fuori pista da un altro concorrente fino al ritiro.

“E’ stato un week-end decisamente fantastico per tutta la squadra - ha detto Kenneth Hansen, Team Principal -. Siamo arrivati al circuito preparatissimi. Avevamo una strategia chiarissima e l’abbiamo seguita. Davy ci ha messo un po’ ad adattarsi al circuito. Ha comunque trovato un buon ritmo. Sfortunatamente, le cose sono andate male nella semifinale. Quanto a Timmy, si è mostrato subito molto veloce. Era davvero fiducioso di potere ottenere un buon risultato. Ha gestito bene la pressione nella semifinale e nella finale e ha conquistato la seconda vittoria di fila. Per Peugeot vincere a Lohéac è la realizzazione di un sogno”.

Raggiante anche Timmy Hansen: “E’ stato un weekend difficile. Gli pneumatici sono importantissimi qui a Lohéac. Eravamo molto veloci sin dall’inizio. Ne abbiamo approfittato per gestire bene i nostri pneumatici, anche se è stato un po’ difficile nella terza manche e soprattutto nella quarta manche, ma è proprio da questo momento che la mia Peugeot 208T16 WRX ha iniziato a funzionare come in un sogno. La semifinale è stata molto combattuta, ma sono comunque riuscito a partire in pole per la finale. Ho fatto quattro o cinque giri spingendo al massimo. Raggiungere una tale velocità su un circuito come Lohéac davanti a tanti spettatori è stato assolutamente fantastico. All’ultimo giro, avevo accumulato un vantaggio sufficiente che mi ha permesso di assaporare questa sensazione”.

Con questa vittoria e i punti raccolti da Jeanney, il Team Peugeot Hansen consolida la sua leadership nel campionato team portando a 53 i punti di vantaggio sulla Ford Olsberg MSE. Hansen si avvicina a Petter Sollberg nel campionato piloti e attende con impazienza la prossima gara che si disputerà fra due settimane nel circuito di Formula 1 a Barcellona.

Rallycross Francia 2015, classifica
1. Timmy Hansen (Team Peugeot Hansen, PEUGEOT 208 WRX)
2. Petter Solberg (SDRX, Citroën DS3)
3. Jean-Baptiste Dubourg (Citroën C4)
4. Johan Kristoffersson (Volkswagen Team Sweden, Volkswagen Polo)
5. Mattias Ekstrom (EKS, Audi S1)
6. Robin Larsson (Robin Larsson, Audi A1)

Rallycross Francia 2015, classifica piloti
1. Petter Solberg (SDRX, Citroën DS3), 219 pts
2. Timmy Hansen (Team Peugeot Hansen, PEUGEOT 208 WRX), 182 pts
3. Johan Kristoffersson (Volkswagen Team Sweden, Volkswagen Polo), 156 pts
3. Andreas Bakkerud (OlsbergMSE AB, Ford Fiesta ST), 152 pts
4. Davy Jeanney (Team Peugeot Hansen, PEUGEOT 208 WRX), 146 pts
5. Mattias Ekström (EKS, Audi S1), 139 pts
6. Reinis Nitiss (OlsbergMSE AB Ford Fiest ST), 123 pts
8. Toomas Heikkinen, (Marklund Motorsport, Volkswagen Polo), 109 pts

Rallycross Francia 2015, classifica team
1. Team Peugeot-Hansen, 328 pts
2. Ford Olsbergs MSE, 275 pts
3. SDRX, 244 pts