Nella seconda prova del Mondiale di Rallycross luci e ombre per le due Peugeot 208 T16 WRX del Team Peugeot-Hansen. Le vetture del Leone hanno accusato alcuni problemi che hanno impedito loro di prendere parte alle fasi finali della gara. Timur Timerzyanov aveva concluso terzo in Gara 1 e settimo in Gara 2, posizioni che gli sono valse il sesto posto in classifica generale alla fine della prima giornata. Ma sul più bello è stato costretto al ritiro a causa di un inconveniente al motore durante il warm-up. L’avvio era stato positivo anche per il compagno di squadra, il giovane Timmy Hansen: settimo in classifica generale e subito a ridosso di Timerzyanov. Domenica mattina, grazie all’intenso lavoro sulle regolazioni delle sospensioni, aveva fatto segnare il terzo tempo in Gara 3 prima di essere fermato, a sua volta, da problemi al motore sulla griglia di partenza di Gara 4.

“Non abbiamo potuto rimediare agli inconvenienti sul motore a causa dei tempi strettissimi imposti dalla competizione - ha detto il direttore del team Kenneth Hansen -. Però non dobbiamo ragionare a breve termine. Per noi è importante conservare la migliore posizione possibile in campionato. Montando una nuova unità sulle due vetture, avremmo corso il rischio di una ulteriore rottura e non volevamo affrontare quest’eventualità. Il numero di propulsori che possiamo utilizzare durante la stagione è infatti limitato. Abbiamo imparato molto su queste vetture nel week-end. Timur e Timmy hanno migliorato entrambi il loro tempo sul giro in ognuna delle manche. Nonostante gli inconvenienti, l’ambiente all’interno del team è ottimo. Abbiamo grande esperienza e ottimi ingegneri, faremo assolutamente tutto il possibile per essere al top in Norvegia dove ci prenderemo la rivincita”.

Prossimo appuntamento il 14 e 15 giugno sul tracciato norvegese di Hell per la terza prova del Mondiale.

Classifica:
1. A. Bakkerud 49 punti; 2. P. Solberg, 46 punti; 3. T. Heikkinen 44 punti; 4. R. Nitiss, 43 punti; 5. A. Marklund, 26 punti; 6. Larsoon 25 punti; 7. T. Hansen, 20 punti; 8. T. Timerzyanov, 19 punti.

LEGGI ANCHE

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015 

Peugeot Rally 2014: le antiche glorie e gli assi di oggi

Peugeot RCZ R Cup: inizia da Franciacorta l’assalto al titolo

Peugeot Sport Rally: viaggio nel reparto corse della casa francese

Peugeot RCZ Racing Cup: scatta un’emozionante terza stagione

Pikes Peak 2013: Sébastien Loeb nella leggenda