E’ iniziato il conto alla rovescia per la Targa Florio, terzo appuntamento del CIR. La Peugeot 208 T16 di Paolo Andreucci e Anna Andreussi e la 208 R2 di Stefano Albertini e Silvia Mazzetti sono già in Sicilia per rifinire le regolazioni delle proprie vetture in vista dell’importante appuntamento siciliano. I due equipaggi si presentano al via con lo stesso obiettivo: vincere. Per Andreucci la caccia al successo assoluto significherebbe incrementare il proprio albo d’oro della corsa siciliana mentre il giovane pilota bresciano cercherà la vittoria di gara tra gli iscritti al Campionato Italiano Junior.

“Sarà una gara difficile che affronteremo per la prima volta con una R5 per cui dovremmo essere bravi a trovare da subito le giuste regolazioni - spiega il sette volte campione italiano -. Una gara veloce e tendenzialmente sconnessa molto diversa dal Sanremo, e affascinante perché gli organizzatori sono stati bravi nell’inserire una prova spettacolo a Collesano, nel cuore della Targa Florio. Una vera e propria prova speciale sulla strada, senza balle di fieno o gimkane, dentro un paese di appassionati. Andando incontro a quello che ritengo sia il vero spirito del rally, quello di portare le prove speciali in mezzo alla gente e vicino ai centri abitati. E’ un grosso passo in avanti per la nostra disciplinae facendo così si va nella giusta direzione per il rallismo italiano”. Gli fa eco Anna: “In Sicilia è sempre una festa. Sentiamo l’incredibile calore del pubblico e la grande passione per la Targa Florio. Una passione che cresce ogni anno sempre di più. Ne abbiamo avuto conferma anche oggi durante i test pre gara, con tutti i tifosi attenti alle nostre prestazioni e pronti a sostenerci con il loro tifo”. 

Albertini è alla seconda gara in terra isolana: “Sono davvero contento di ritornare a correre alla Targa Florio dopo la mia prima esperienza dello scorso anno. E’ una gara molto insidiosa ma allo stesso tempo che mi piace molto. Sono molto curioso di fare le ricognizioni delle prove speciali, dovremo capire ed interpretare velocemente le strade particolari che caratterizzano questo rally. Sappiamo che possiamo contare sulla grande esperienza della squadra e di Pirelli e questo per noi è un grande punto di partenza”. All’esordio assoluto, invece, la sua navigatrice Mazzetti: “Per me sarà la prima volta alla leggendaria Targa Florio, sono molto felice di tornare a correre in Sicilia, dove ho fatto altre gare, e di farlo in occasione della gara più antica al mondo. E’ una terra ricca di tradizione e sono sicura che ci sarà tantissimo pubblico pronto a fare il tifo per noi. Mi hanno detto che le prove speciali sono molto scivolose ed insidiose, dovremo cercare di raccogliere un buon risultato, gli avversari sono tanti e molto agguerriti e pertanto non sarà facile”. 

Il programma
Fondo asfaltato, 696,18 km di percorso totale e 16 prove speciali cronometrate per un totale di 162,25.

Giovedì 8 maggio
Shakedown – Campofelice di Roccella ore 8.00
Cerimonia di Partenza: Piazza Politeama, Palermo ore 20.30

Venerdì 9 maggio (10 prove speciali)
Parco assistenza – MareLuna Village – Località PistaVecchia, Campofelice di Roccella
PS1: Targa 1 ore 9.04

Sabato 10 maggio (6 prove speciali)
Parco assistenza – MareLuna Village – Località PistaVecchia, Campofelice di Roccella
PS11: Piano Battaglia 1 ore 9.04
Arrivo del rally – Piazza Garibaldi, Campofelice di Roccella 16.30

LEGGI ANCHE

Andrea Nucita: dal Peugeot Competition al CIR, intervista al campione siciliano

Direttore per un giorno: Paolo Andreucci ”guida” Leonardo.it

Rally Mille Miglia 2014: Albertini-Mazzetti trionfano con la 208 R2

Peugeot alla Dakar: il Leone tornerà a ruggire dopo 25 anni

Leonardo.it intervista Paolo Andreucci e Anna Andreussi

Peugeot Citroën: compromesso storico tra Francia e Cina

Peugeot RCZ: dalla sua anima sportiva nasce la Racing Cup Replica