Si comincia giovedì 5 giugno a Cagliari, con un’inedita notturna in riva al mare, e si finisce ad Alghero, domenica 8 giugno, con le premiazioni nella banchina Dogana. È il Rally Italia Sardegna, sesta prova del campionato mondiale WRC di rally: 57 gli equipaggi al via che si daranno battaglia sui 372 chilometri di sterrati (tranne la prova iniziale) da percorrere tra Alà dei Sardi, Ardara, Arzachena, Berchidda, Bitti, Buddusò, Castelsardo, Monti, Oschiri, Olbia, Olmedo, Osilo, Palau, Pattada, Sedini e Tergu.

La manifestazione, organizzata dall’ACI con il supporto della Regione Sardegna, è valida anche per il Wrc2 e la Production Cup. Questo consistente numero di iscritti è un segnale molto positivo, visto che la gara non è valida per il mondiale Junior né per il trofeo DMack che avrebbero aumentato di circa una ventina di unità le vetture al via. Saranno ben 28 le nazionalità diverse rappresentate nella corsa, a conferma dell’internazionalità dell’evento: oltre ai 15 piloti italiani (4 sardi), buona presenza dei francesi con 4 iscritti e 6 piloti arabi al via in rappresentanza di Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Giordania e Libano.

Presenti tutti i principali equipaggi partecipanti al Mondiale, ad iniziare dalle le tre Volkswagen Polo R Wrc ufficiali del leader del mondiale e campione del mondo in carica Sébastien Ogier, e quelle del recente vincitore del Rally di Argentina Jari-Matti Latvala e di Andreas Mikkelsen. Ci saranno poi le tre Citroen Ds3 Wrc ufficiali di Kris Meeke, Mads Ostberg e Khalid Al Qassimi, le tre Ford Fiesta Wrc della MSport di Mikko Hirvonen, Elfyn Evans e Robert Kubica, e le tre Hyundai i20 Wrc ufficiali di Thierry Neuville, Juho Hanninen e Hayden Paddon. Saranno inoltre al via le Fiesta Wrc della Jipo Car affidate a Martin Prokop e Jaroslav Melicharek, e l’altra Fiesta Wrc della MSport affidata ad Henning Solberg.

Nel Wrc 2, la serie a cui partecipano i nostri Lorenzo Bertelli, Alessandro Rendina, Gianluca Linari, Marco Vallario e Giuseppe Dettori, spiccano le presenze del leader della serie, l’ucraino Yuriy Protasov, dei piloti del Qatar Nasser Al-Attiyah e Abdulaziz Al-Kuwari e degli estoni Ott Tanak e Karl Kruuda. Da segnalare l‘esordio nel mondiale della Citroën Ds3 R5 affidata al pilota francese Sébastien Chardonnet. La Sardegna ospiterà anche la gara del Campionato Italiano, che partirà in coda a quella mondiale. Tutte le prove speciali sono ad accesso gratuito, compresa la prova spettacolo “Cagliari” in programma giovedì 5 giugno. 

LEGGI ANCHE

Rally Mondiale 2014: tutti i team e i piloti del campionato WRC

Rally calendario: tutti gli appuntamenti del Mondiale 

Rally Targa Florio 2014: doppietta Peugeot

Rally Sardegna 2014: Peugeot racconta il fascino dei rally