Sebastien Ogier, a bordo della sua Polo, ha vinto il Rally di Montecarlo, conquistando il suo 25° trofeo in carriera nel Mondiale Rally, iniziando in modo spettacolare la nuova stagione. Il campione, insieme alla sua fedelissima Polo R WRC, ha affrontato le 15 prove speciali, riuscendo a gestire perfettamente la situazione, senza mai rischiare e concentrandosi solo sull’obiettivo, vincere.

Il due volte campione del mondo ha affrontato il Rally di Montecarlo in maniera attenta e strategica, infatti è riuscito a vincere solo due delle 15 prove ma grazie alla sua costanza ha conquistato il primo posto. Il Mondiale di Rally inizia il 2015 sotto il segno della Volkswagen, infatti casa automobilistica tedesca ha dominato il circuito francese, accaparrandosi tutte e tre le posizioni del podio, con Latvala al secondo posto e Mikkelsen sul gradino più basso.

Kubica e Loeb non sono riusciti a vincere il Rally ma si sono comunque resi protagonisti, sia in positivo che in negativo. L’ex pilota di Formula 1 ha dato spettacolo, vincendo ben quattro delle 15 prove a disposizione e regalando sempre tanto spettacolo, anche se la sua prestazione è stata vanificata da un testacoda dopo un problema elettrico nella giornata di giovedì. Il pilota francese, invece, era partito come un razzo per le vie del Principato di Monaco ma poi, complice l’incidente contro un muretto, la suo rendimento cala notevolmente, lasciando spazio ai piloti della Volkswagen, che non aspettavano altro per mettere le mani sul podio.

Ecco la classifica finale del Rally di Montecarlo:

1. Sebastien Ogier – Volkswagen Polo R WRC – 3.36’40″2
2. Jari-Matti Latvala – Volkswagen Polo R WRC – +58″0
3. Andreas Mikkelsen – Volkswagen Polo R WRC – +2’12″3
4. Mads Ostberg – Citroen DS3 WRC – +2’43″6
5. Thierry Neuville – Hyundai i20 WRC – +3’12″1
6. Dani Sordo – Hyundai i20 WRC – +3’12″9
7. Elfyn Evans – Ford Fiesta RS WRC – +5’23″7
8. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – +8’34″7
9. Martin Prokop – Ford Fiesta RS WRC – +9’54″8
10. Kris Meeke – Citroen DS3 WRC – +10’55″6

Fonte Foto: wikipedia.com