Paolo Andreucci, Anna Andreussi e Peugeot Italia trionfano nel 39. Rally del Ciocco. Dopo il successo nella prova di sabato, il pilota della Garfagnana e la navigatrice friulana hanno sbaragliato la concorrenza anche nella giornata di domenica lasciando agli altri solamente qualche briciola e confermando come la Peugeot 208 T16 sia ancora l’auto da battere serie tricolore. Dietro di loro i migliori sono stati il veneto Giandomenico Basso in coppia con il toscano Lorenzo Granai sulla Ford Fiesta R5 LDI.

La vettura, alimentata a GPL, sembra in netta crescita e si ripropone prepotentemente per permettere al proprio pilota di lottare fino in fondo per la classifica tricolore. Note ancora non positive e molto da crescere invece per Umberto Scandola e per la sua Skoda Fabia R5. La vettura ha un enorme potenziale ma ancora non è stata adeguatamente “settata” per stare sul passo delle prime.

A dimostrarlo il ritardo accusato dai primi ed anche il fatto che nella generale del rally, quella derivante dalla somma dei tempi della due gare, il veronese sia finito dietro anche ad Alessandro Perico, il meno privato dei privati ed alla sua Peugeot 208 T16 R5. Il bergamasco fra l’altro comanda la classifica del Trofeo Rally Asfalto, serie riservata appunto ai piloti privati, davanti ad altri due ottimi protagonisti della gara toscana, Simone Tempestini, Ford Fiesta R5 e Michele Tassone con un’altra Peugeot 208 R5. Ottime le prove disputate da Antonio Rusce, e l’italo svizzero Stefano Baccega, entrambi su Ford Fiesta R5 e Ciava con la Citroen DS3. Tra i giovanissimi del Campionato Rally Junior doppia vittoria per Giorgio Bernardi: il pilota abruzzese con la Peugeot 208 R2, guida la classifica davanti ad Alessandro Casella e al siciliano Marco Pollara.

Rally Ciocco 2016, classifica seconda tappa
1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 50’26.1
2. Basso-Granai (Ford Fiesta R5 LDI) a 11.7
3. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 33.1
4. Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5) a 41.5
5. Tassone-Demarco (Peugeot 208 R2) a 1’30.4
6. Michelini-Perna (Citroen DS3 R5) a 1’34.5
7. Rusce-Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1’50.7
8. Tempestini-Banca (Ford Fiesta R5) a 1’56.1
9. Baccega-Menchini (Ford Fiesta R5) a 1’56.4
10. Ciava-Michi (Citroen DS3 R5) a 2’17.7.

Rally Ciocco 2016, classifica finale
1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) in 1h43’07.2
2. Basso-Granai (Ford FiestaLDI) a 25.9″
3. Perico-Turati (Peugeot 208 T16) a 1’37.1″
4. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 1’37.9
5. Tempestini-Banca (Ford Fiesta R5) a 3’44.7″
6. Baccega-Menchini (Ford Fiesta R5) a 4’21″
7. Rusce-Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 4’39″
8. Ciava-Michi (Citroen DS3 R5) a 4’49.4
9. Cogni-Ciucci (Peugeot 207 Super 2000) a 5’31.2″
10. Ferrorotti-Bizzocchio (Renault Clio R3) a 7’43.7″

Rally Ciocco 2016, classifica CIR Assoluto:
Andreucci 15 punti; Basso 12; Perico e Scandola 9; Tempestini 4,5; Baccega 3,5;Tassone e Rusce 3.

Rally Ciocco 2016, classifica CIR Costruttori:
Peugeot 18; Skoda – Ford 9.