Raikkonen è un pilota molto costante e la costanza, in questa stagione, premia. La sua posizione in classifica generale è davvero interessante e per questo la squadra ha deciso d’introdurre delle novità tecniche per mettere le ali al finlandese e lanciarlo nella rincorsa ad Alonso. 

A Singapore Raikkonen è sfilato in sesta posizione sotto il traguardo ma ha beneficiato – come tutti – del ritiro di Hamilton dalla competizione. Così a conti fatti, è terzo nella classifica piloti a 16 punti da Vettel e a 45 da Alonso. Non si tratta di distacchi enormi.

Si può anche ipotizzare un grande recupero in questi ultimi gran premi ma Raikkonen deve sbloccare un po’ la situazione visto che è sempre salito sul podio ma finora non ha mai vinto un gran premio. E’ terzo per la costanza che ha saputo dimostrare ma adesso la squadra ha la necessità di farlo salire sul primo gradino del podio.

Ci sono ancora sei gare per tentare l’assalto al vertice è la parola d’ordine in casa Lotus è “vincere”!

Il direttore delle operazioni di pista della Lotus parla dunque delle novità che saranno presenti sulla vettura già in Korea:

Ci saranno grandi novità in Korea, grandi novità aerodinamiche ma già da Suzuka cominceremo ad utilizzare il DDRS all’ala posteriore. Ci siamo leggermente attardati rispetto ai tre top team e dobbiamo assolutamente ricongiungerci a loro per combattere alla pari, così come succedeva a Budapest.