Alla Lotus sono stati tutti abbagliati dalla luce di Raikkonen. In pratica lo amano i tifosi cui lui risponde per lo più in modo telegrafico e qualche volta in modo allegro, ma soprattutto lo amano i tecnici che gli stanno cucendo addosso una vettura davvero performante. 

Chi se lo sarebbe mai aspettato che Raikkonen tornasse in Formula 1 e lottasse per un posto di riguardo nella classifica iridata? In effetti, almeno alla Lotus, si puntava parecchio su Grosjean, un giovane che sta dimostrando che la seconda opportunità che gli è stata data la vuole sfruttare al meglio. 

Ma Iceman ha tutti i numeri dalla sua parte, almeno adesso che ci avviciniamo a Spa che è ancora la sua pista preferita, dove gli piace vincere per distacco se la monoposto regge la sua guida. I numeri di Raikkonen sono questi: 116 punti in campionato, 5 podi ottenuti, un quinto posto assoluto nella classifica piloti. Su 10 gran premi ha raccolto punti in 11 ed ha portato ad Enstone ben due giri veloci.

Tutto fa pensare che la vittoria sia veramente lì a portata di mano. A favore del campione c’è anche lo stato d’animo: Raikkonen sta veramente bene alla Lotus, dal punto di vista umano. E questa serenità è contraccambiata. Basta leggere la dichiarazione del direttore tecnico della squadra:

Non ci ha mai dato modo di pensare che voglia andare via. Penso che gli piaccia stare con noi, anche perché riusciamo a dargli materiale competitivo ad ogni gara, in modo tale da poter puntare al massimo quasi sempre.