Cos’è il portale dell’automobilista? E’ un servizio web del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (dipartimento Trasporti e direzione generale Motorizzazione). Esiste da qualche tempo (agosto 2010). Offre informazioni a privati cittadini, imprese, agenzie, autoscuole, centri di revisione, medici, enti accertatori, istituti scolastici e case costruttrici. Il servizio è gratuito; è sufficiente registrarsi. Vanno inseriti i propri dati anagrafici, compreso il numero di patente e telefono (necessario per la verifica della registrazione). Una volta registrati bisogna cliccare su “cittadino” e poi su “la mia scheda

Quali informazioni sono disponibili? Tanto per cominciare, è possibile sapere quanti punti ci sono sulla nostra patente; si può anche conoscere lo storico delle variazioni. Viene visualizzato un “estratto conto” (è chiamato proprio così), comprensivo di data variazione punteggio e data eventi, punti a credito e a debito, descrizione evento ed ente accertatore. Se abbiamo preso una multa, è specificato quando, perché, da chi e quanti punti abbiamo perso. Se non abbiamo commesso infrazioni, ogni due anni vedremo 2 punti nella colonna dei crediti. Questi dati sono aggiornati.

Sono meno aggiornate invece le informazioni sui veicoli in nostro possesso. Archivio della Motorizzazione o Pubblico registro automobilistico, il risultato è sempre lo stesso: lentezza e imprecisione. Nella mia scheda personale vedo ancora registrata come in mio possesso un’auto che ho ceduto ad un concessionario nel 2000 e che, tra l’altro, dovrebbe essere stata demolita. In attesa di una velocizzazione (e dell’eliminazione di uno dei due registri), è comunque utile perché ci ricorda la data di scadenza della revisione.

Sono elencate anche le pratiche della patente, essenzialmente il rinnovo. Anche qui non sarebbe male una velocità maggiore. Per il mio rinnovo, effettuato nel 2007, si legge ancora: “procedimento concluso – Tagliando di convalida in fase di spedizione”. Il tagliando è ben incollato sulla mia patente da circa 5 anni e mezzo.

Un altro servizio utile è la possibilità di pagare on line (con carta di credito, conto corrente bancario o postale) le pratiche d’immatricolazione, rilascio o rinnovo patenti e revisioni veicoli.

E’ disponibile un’ampia documentazione su tutti i servizi previsti. Ci sono tuttavia ancora alcuni problemi tecnici, come link non funzionanti o strane segnalazioni d’errore.

Ci sono anche molte altre informazioni di carattere generale, il codice della strada, le normative antinquinamento, i limiti alle patenti, e così via. In conclusione si tratta di un servizio molto utile, ma vanno risolti i problemi di aggiornamento dei dati. Ma questa è un’altra storia.

Potete accedere al portale dell’automobilista cliccando su questo link.

photo credit: Mike Licht, NotionsCapital.com via photopin cc