Come potete trovare in altri articoli sulla patente a punti (cliccate qui, per leggerne uno), tutti gli automobilisti devono avere confidenza con conteggi, sottrazioni ed addizioni.

Vediamo, in sostanza, cosa non bisogna mai dimenticare, per non sbagliare tali calcoli:

  1. la patente B prevede, al momento del rilascio, un totale di 20 punti complessivi
  2. alcune infrazioni, in base al Codice della Strada, comportano decurtazioni di punti di varia entità
  3. per i neopatentati (primi 3 anni dopo aver ottenuto la patente), ogni decurtazione viene duplicata.
  4. I punti, come si possono perdere, si possono anche acquistare; il comportamento meritevole dell’automobilista viene, infatti, premiato: 2 anni consecutivi senza intaccare il punteggio valgono un’attribuzione di 2 punti
  5. Per i neopatentati, in questo caso, ogni anno senza violazione porta l’aggiunta di un punto.
  6. Complessivamente, ogni automobilista virtuoso può arrivare ad avere, sulla patente, un massimo di 30 punti.

Se volete consultare la tabella con tutte le violazioni e con le relative decurtazioni di punti, cliccate su questo link.

Cliccate qui, per sapere come controllare il vostro saldo punti.