E’ arrivata la proposta della Yamaha per Valentino Rossi che adesso è chiamato a scegliere se rientrare il prossimo anno nel Motogp con una squadra come la Ducati che gli propone una sfida, oppure se al contrario cambiare volto e correre al fianco di Lorenzo. 

Lorenzo è il campione del mondo in carica, in questa stagione, e sa già che alla fine di quest’annata si ritroverà senza il compagno di squadra. Ben Spies, infatti, ha deciso di appendere il casco al chiodo e il maillorchino, quindi, vorrebbe che la sella vuota fosse occupata da Rossi.

Il campione di Tavullia sa che restando in Ducati, con Crutchlow, avrebbe l’opportunità di testare una nuova moto, ma la sfida, forse, adesso si fa troppo intensa per la sua voglia di vittoria e di riscatto.

Per questo, dopo le voci legate alla dichiarazione di Lorenzo, è arrivata anche la proposta ufficiale della Yamaha per Valentino Rossi: due anni nel team Yamaha al fianco di Lorenzo nel Motogp, quindi nella classe regina, poi il passaggio dal 2015 alla Superbike.

Rossi dovrebbe essere pilota e avere allo stesso tempo il ruolo di guida tecnica. In realtà la proposta prevede anche che Valentino, già dal 2014, metta a punto con i tecnici della squadra giapponese, una prototipo per la nuova Superbike.

Insomma una proposta concreta, tutta da valutare.