Come percorso di avvicinamento all’inizio del Motomondiale, Professione Pilota dedica 6 speciali alla storia della MotoGP. Come nasce il mito di Agostini? Chi ha ispirato lo stile di Marquez e Rossi? Come è cambiata la MotoGP negli ultimi decenni? A queste e a molte altre domande proverà a rispondere il programma che andrà in onda ogni domenica su Cielo (DTT canale 26, Sky canale 126 e TivùSat canale 19) con due episodi che racconteranno personaggi, fatti, innovazioni che hanno segnato la storia del mondo delle due ruote.

Professione Pilota, dal mito di Ago agli “uomini d’acciaio”

Il ciclo prende il via domenica 15 marzo alle ore 18.30 con i primi due episodi: “Come nasce una leggenda” dedicata al mito di Giacomo Agostini e al duello con Mike Hailwood e “Generazione USA” con il dominio sulle piste dei campioni a stelle e strisce Freddie Spencer e Eddie Lawson in testa; a tenere invece alta la bandiera italiana Marco Lucchinelli e di Franco Uncini da Recanati. Il racconto prosegue domenica 22 marzo con “Uomini d’acciaio” dedicato agli imprevedibili anni ’90 e alle epiche sfide tra Kevin Schwantz, Wayne Rainey e l’australiano Mick Doohan.

Professione Pilota, la nascita del fenomeno Rossi

Curva dopo curva si arriva al 18 agosto 1996, data in cui l’allora 17enne Valentino Rossi vince il suo primo GP nella classe 125. La nascita del mito di Tavullia prosegue nel quarto episodio dall’eloquente titolo “The Amazing Vale” che ripercorre le imprese del Rossi Nazionale, ammirato e conteso in tutto il mondo. Nove titoli mondiali conquistati dal Dottore, solo Angel Niento e Giacomo Agostini ne hanno vinti di più. Lo speciale si conclude domenica 29 marzo con gli ultimi due episodi che apriranno gli studi live di Cielo. Davide Camicioli in compagnia di Agostini e Lucchinelli seguiranno live tutte le gare della MotoGP per commentare insieme la partenza di questa nuova emozionante stagione 2015. Cielo trasmetterà le 18 gare in calendario, di cui 8 in diretta integrale e 10 differite (qui i dettagli).