D’estate, quando i piloti di formula 1 sono a riposo, i loro team s’impegnano a stringere accordi sul mercato. In genere prima ancora che ci sia la sosta estiva, si parla del rinnovo di contratti o dei nuovi ingaggi, alla luce delle prestazioni ottenute e delle prospettive per la stagione futura. In casa Renault si attendeva per esempio il ritorno di Kubica, il giovane pilota, grande promessa della Formula 1, coinvolto in un incidente all’inizio della stagione.

Il pilota sta bene ma il suo recupero sembra un po’ più lungo del previsto e al Renault che in prima battuta si era affidata ad Heidfeld, non sembra contenta del sostituto.

Nick Heidfeld è stato fondamentale per il team francese, perchè ha aiutato i tecnici a capire meglio la questione degli scarichi perfezionando la monoposto della Renault.

E’ un campione, lo sanno tutti, ma adesso i risultati in pista tardano ad arrivare e i dirigenti del team sembrano decisi a mettere fine all’attesa.

La bocciatura arriva proprio dal proprietario del team Lotus Renault Gerard Lopez che parla di Kubica e Heidfeld in un’intervista a Globo Esporte.

Consapevole delle potenzialità di Heidfeld, Lopez ha però deciso di dare una chance ad un altro astro nascente: Romain Grosjean.

E si prepara, subito dietro anche Bruno Senna, nipote del più celebre Ayrton.