Il Gran Premio giapponese era molto atteso dai fan di Vettel che indipendentemente dal risultato avrebbero potuto vedere il pilota tedesco con il titolo iridato stampato in fronte. Eppure tutta la gara è stata emozionante. Ecco cos’è successo in apertura.La partenza di Vettel è stata schiacciate: è riuscito a chiudere Button e a portarsi in testa, seguito da Hamilton e dallo stesso Button. In quarta posizione Massa e soltanto dopo Alonso. Al quinto giro il vantaggio costruito da Vettel su Hamilton è già salito a 2’’2.

Al settimo giro i commissari di gara dichiarano che la manovra in partenza di Vettel non è stata commessa scorrettamente.

Dopo i primi pitstop e la foratura per Hamilton al nono giro, si ricomincia con la supremazia di Vettel che allunga su Button e Alonso. Al diciannovesimo giro, però, il tedesco della Red Bull va in crisi mentre è in recupero Button.

Al ventesimo giro, Vettel deve andare ai box per il secondo pitstop e lo fa avendo su Button un vantaggio irrisorio di 1’’6. In un batter d’occhio questo gap si assottiglia e dopo il pitstop Button rientra davanti a Vettel.

Soltanto dopo ci sarà il contatto Hamilton Massa e una serie di sorpassi che porteranno Button sul podio di Suzuka, seguito da Alonso e dallo stesso Vettel.