Il Centro Ricerche Fiat si aggiudica l’edizione 2016 del “Premio dei Premi”, riconoscimento assegnato dalla Fondazione COTEC su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, per valorizzare le eccellenze nazionali dell’innovazione. Il CRF replica il successo dello scorso anno grazie allo “sviluppo di un sistema di ausilio alla guida che incrementa i margini di sicurezza attraverso la cooperazione tra veicoli e infrastrutture” si legge in una nota della casa.

Il sistema, sviluppato dal CRF con il supporto di FCA (Fiat Chrysler Automobiles), utilizza le tecnologie di posizionamento preciso e di comunicazione veicolo-veicolo e veicolo-infrastruttura per rilevare situazioni di pericolo all’interno di uno spazio (definito “orizzonte cooperativo”) più esteso rispetto al campo visuale dell’autista e al perimetro di controllo degli attuali sistemi di sicurezza montati su veicolo.

L’orizzonte cooperativo definisce uno spazio di salvaguardia attorno al veicolo e segnala tempestivamente le situazioni di pericolo rilevate dalle infrastrutture e dagli altri veicoli, consentendo di attuare le necessarie manovre evasive in caso, per esempio, di ostacoli dietro una curva, di veicoli che marciano in senso vietato o di ghiaccio sulla carreggiata. Il Premio dei Premi, il terzo nella storia del Centro Ricerche Fiat, segue quello del 2015 per il sistema elettronico integrato per la riduzione delle collisioni con gli utenti vulnerabili della strada.