Tutti i buoni propositi espressi prima del Motogp valenziano si sono infranti sul cronometro che ha sancito la vittoria della giornata: il più veloce è senza dubbio Lorenzo. Ecco cosa ha dichiarato il campione di giornata e il suo acerrimo avversario Pedrosa. 

Lorenzo è stato il protagonista indiscusso del Motogp spagnolo, ha giocato d’astuzia tenendo a bagno Pedrosa nell’ultima parte della gara, ma non per questo si può dire che sia andato tutto liscio.

Jorge, infatti, ribadisce che è stata una gara molto difficile. Davanti ha sempre avuto Pedrosa e Spies, difficili da superare per un gran pezzo del tracciato, senza rischiare cadute. Il suo duello con Pedrosa, prima di passare in testa, è stato moderato.

Lorenzo ha detto di partire sempre con l’intenzione di vincere ed in effetti sembra proprio che il destino iridato sia dalla sua parte. Il suo talento è stato notato dalle altre squadre, soprattutto dalla Honda che dovrà fare i conti con il ritiro di Stoner a fine stagione.

Lorenzo, però, ribadisce che la prima scelta – almeno per lui – resta sempre la Yamaha, un po’ per la competitività della moto, un po’ per una questione affettiva.

Pedrosa, da parte sua, conferma di aver dato il massimo in gara, ma di essere stato recuperato proprio sul finire. Ha commesso qualche errore di troppo, dice, e non è riuscito a disciplinare la moto tenendola dritta.