Valentino Rossi, con la Ducati, non ha ottenuto dei grossi risultati durante la prima parte dell’anno motociclistico ma è stato il pilota con il massimo rendimento, cioè quello che in termini assoluti è riuscito a recuperare più posizioni in classifica, dalle qualificazioni alla gara vera e propria. Chi sono gli altri?Dopo Rossi con la Ducati ci sono due piloti della Honda, Toni Elias e Hiroshi Aoyama, che hanno recuperato rispettivamente 36 e 29 posizioni. Spendiamo due parole per questi piloti che sono finiti sul podio della classifica di rendimento.

Toni Elias è stato capace di rimontare 38 posizioni in otto gare anche se in Germania è partito al quattordicesimo posto ed ha concluso la gara sedicesimo. Lì ha perso due posizioni ma il saldo è comunque positivo: +36.

Quel che penalizza Elias sono le prove libere dove davvero non riesce ad essere efficace.

Hiroshi Aoyama, sempre della casata Honda, è terzo nella classifica del rendimento ma è migliorato molto nelle ultime otto gare. Il che vuol dire che potrebbe ancora ambire a defenestrare il suo collega.

In Catalunya non è riuscito a completare la gara mentre in Germania è partito 15 esimo e 15 esimo è arrivato anche a fine gara. Il che vuol dire che il suo rendimento è calcolato su 8 e non su 10 gare come per gli altri.