La Porsche è famosa in tutto il mondo per le sue sportive, la 911 è un’icona per ogni appassionato, mentre la Boxster e la Cayman sono universalmente apprezzate per via delle loro incredibili caratteristiche dinamiche.

Chiaramente, come ogni Marchio di riferimento, anche la Porsche produce, di tanto in tanto, delle vetture uniche, delle autentiche bandiere tecnologiche, come la mitica 959, la 911 GT1, la Carrera GT e, ultima nell’elenco delle speciali della Casa di Zuffenhausen, la 918 Spyder.

Si tratta, di una roadster prodotta in 918 esemplari, l’ultimo dei quali è uscito dall’impianto di costruzione solo pochi giorni fa, già divenuta una vera e propria leggenda. Infatti, la tecnologia celata sotto pelle, e la sua linea mozzafiato, hanno conquistato pubblico e critica.

Alcuni numeri prodotti dal suo V8 termico abbinato a due motori elettrici sono decisamente significativi: 887 CV, 2,6 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e 6 minuti e 57 secondi per percorrere il vecchio Nurburgring. Si tratta di cifre difficilmente eguagliabili, che solo 2 concorrenti del calibro della Ferrari LaFerrari e della McLaren P1 sono in grado di replicare, anche se, per dirla tutta, solamente la Porsche ha reso noto il suo tempo sul giro al “Ring”.

Adesso, si chiude un ciclo, e anche se molti sono già proiettati a conoscere il nuovo modello della Hypecar con la Cavallina di Stoccarda sul cofano, è importante sottolineare che, come avvenne per le vetture che l’hanno preceduta, la 918 Spyder ha portato a battesimo soluzioni che, in parte, saranno riprese anche nella produzione in scala più ampia.

Infatti, non è un mistero che si parli di una nuova Porsche 911 ibrida plug-in, niente di anacronistico, ma solamente un adattamento di quella tecnologia sviluppata e collaudata su questa Spyder mozzafiato.

Ecco questa vettura, già oggetto di culto, e pezzo da collezione di grande valore, in realtà, come tutti i laboratori viaggianti, ha contribuito allo sviluppo di una nuova generazione di auto sportive: più pulite, più performanti e sempre più tecnologiche.