La Porsche si è imborghesita? Chi avesse pensato solo per un momento che la Casa di Zuffenhausen abbia abbandonato le sue sportive senza compromessi in favore di auto più comode e confortevoli si sbaglia di grosso. Certo, la gamma è stata ampliata con modelli adatti anche alla vita di tutti i giorni, ma il DNA rimane sempre lo stesso, e lo dimostra con la Cayman GT4: una belva capace di girare al “Ring” in 7 minuti e 40 secondi.

Realizzata con una veste aerodinamica più estrema rispetto alle Cayman che conosciamo, la GT4 presenta una zona anteriore rivista con un nuovo splitter e nuove griglie per le prese d’aria, mentre al posteriore spicca lo spoiler ingrandito e l’ala fissa di stampo racing.

Completano il quadro un assetto ridotto di 30 mm e il doppio scarico centrale che promette un sound degno di una vettura da competizione. I freni sono stati presi direttamente dalla 911 GT3, quindi offrono grande mordente, mentre per rimanere nella giusta posizione durante la guida in pista e per avere il massimo controllo, troviamo i sedili sportivi rivestiti in alcantara ed il volante con la corona dello stesso materiale.

Sotto il cofano pulsa il 6 cilindri boxer da 3,8 litri capace di erogare ben 385 CV da scaricare sulle ruote posteriori attraverso una trasmissione manuale a 6 marce. Niente palette dietro il volante dunque, ma una guida alla vecchia maniera per far felici gli appassionati che, in pista, potranno sfrecciare fino a 295 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in appena 4,4 s.

In attesa di vederla al salone di Ginevra, vi segnaliamo che la vettura avrà un prezzo di partenza, sul mercato tedesco, di 85.779 euro, e che potrà essere arricchita ulteriormente attraverso i freni carboceramici, i sedili con schienale in fibra di carbonio, ed il pacchetto Sport Chrono con Track Precision app.