Le Porsche devono avere un lato dark, o comunque alla clientela piacciono particolarmente le sportive di Zuffenhausen in livrea scura, visto che la gamma si arricchisce anche della Cayman Black Edition. La vettura si aggiunge ai modelli dell’omonima serie di Boxer e 911 e come loro si distingue per alcuni particolari.

Chiaramente, il primo indizio che si tratta di una Black Edition deriva dalla verniciatura nera, ma poi ci sono i cerchi da 20 pollici Carrera Classic ed i gruppi ottici anteriori Bi-Xenon a fascio orientabile a renderla particolare dal punto di vista estetico.

Ovviamente anche l’abitacolo presenta delle particolarità, oltre ad essere rifinito in pelle nera, in parte, presenta il Porsche Communication Management, a livello d’infotaiment, con tanto di navigatore satellitare integrato, il volante griffato Sport Design ed un impianto audio d’eccezione che risponde al nome di Sound Package Plus.

Ma una Porsche si distingue essenzialmente dal suo cuore a cilindri contrapposti, come il sei cilindri boxer che equipaggia la vettura in questione. Si tratta di un propulsore di 2,7 litri capace di erogare 275 CV, in pratica lo stesso della Cayman con cilindrata più piccola, che però assicura prestazioni di tutto rispetto.

Infatti, la velocità massima che questa coupé può raggiungere è di 266 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h è coperta in appena 5,4 secondi, un tempo garantito dal cambio a doppia frizione PDK a 6 marce, offerto come optional oltre al pacchetto Sport Chrono, ai sedili riscaldati, alle cornici dei vetri laterali cromate ed al clima bi-zona.

Per averla sono necessari 61.932 euro che certamente non sono pochi, visto superano di gran lunga gli oltre 56.000 euro della Cayman base, ma si tratta pur sempre di una Porsche serie speciale, e in futuro questo particolare potrebbe avere un certo valore dal punto di vista collezionistico.

Comunque, la Porsche Cayman Black Edition rappresenta una scelta ulteriore nella gamma della Coupè a due posti teutonica.