Debutto mondiale al Salone dell’Auto di New York per la Porsche Boxster Spyder, la nuova vettura sportiva purista dell’azienda di Stoccarda. Il nuovo modello di punta delle due posti aperte conserva la personalità della Spyder che l’ha preceduta, divenuta nel frattempo una vettura cult. Si torna quindi alla classica capote in tessuto ad azionamento manuale e al cambio esclusivamente manuale.

Come roadster autentica, la Boxster Spyder offre una classica esperienza di guida sportiva unita alla performance di oggi. Telaio sportivo rigido, sospensioni ribassate di 20 mm, freni della 911 Carrera, sterzo diretto e potente motore a sei cilindri da 3,8 litri che sviluppa 375 CV. Lo sprint da 0 a 100 km/h avviene in soli 4,5 secondi e la velocità massima è di 290 km/h.

Il design: due curvature vigorose che da dietro i poggiatesta fluiscono aerodinamicamente sul lungo cofano posteriore, pratica capote in struttura leggera ad azionamento parzialmente manuale, fenditure tese all’indietro e frontale e coda che derivano dalla Cayman GT4.

Gli interni: sedili sportivi a guscio con fianchi pronunciati, volante sportivo con diametro di 360 mm, radio e climatizzatore di serie e molto altro. La Boxster Spyder sarà disponibile sul mercato a partire da luglio al prezzo, in Italia, di 83.084 Euro.