La Porsche 911 è uno dei modelli più iconici della casa tedesca ed è compresa di diritto tra le vetture più significative della storia dell’automobile. A conferma dell’importanza e del mito sempre verde di questo modello, giunge notizia che a Zuffenhausen è stato prodotto il milionesimo esemplare, proseguendo così, con questo ragguardevole traguardo, un’avventura iniziata nel 1963.

L’esemplare che ha consentito a Porsche di fare cifra tonda è una Carrera S nella tinta Irish Green che è stata allestita con numerosi dettagli che richiamano direttamente l’originale 911.

D’ispirazione è stata quindi la capostipite di una famiglia che Wolfgang Porsche, Presidente del Consiglio di Sorveglianza del gruppo di Stoccarda, descrive così:

54 anni fa ho fatto il primo giro con mio padre sulla strada alpina del Großglockner. Ancora oggi, quando viaggio a bordo di una 911 provo le stesse forti emozioni di allora. Grazie alla 911, infatti, i valori fondamentali del nostro Marchio oggi sono visionari quanto lo erano per la prima Porsche 356 Numero 1 del 1948.

La Porsche 911 “celebrativa” non sarà destinata alla vendita, ma rimarrà di proprietà del marchio tedesco andando ad aggiungersi al parco veicoli del Museo Porsche. Prima però la vettura sarà protagonista di un tour in giro per il mondo che toccherà gli USA, la Cina, il Nurburgring e le Highlands scozzesi.

Il successo della 911 conferma il fascino di un modello senza tempo, una sportiva che Porsche ha costantemente migliorato nel corso di mezzo secolo senza però stravolgerne mai l’impostazione originale. Solo nel 2016 sono stati venduti in tutto il mondo 32.365 esemplari, ma particolarmente interessante è il dato che sottolinea come oltre il 70% di tutte le 911 costruite finora sia ancora funzionante e in grado di circolare su strada.