In occasione del 163° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, svoltasi a Roma mercoledì 25 maggio, sono state esposte le prime Land Rover Discovery Sport che sono entrate a far parte dei Reparti Mobili del Corpo.

L’evento si è tenuto nella Caserma Ferdinando di Savoia, sede di una delle più antiche scuole di polizia scientifica italiane, dove hanno fatto capolino le prime Discovery Sport e Discovery 4. Per la Land Rover Discovery Sport, la vettura caratterizzata da un mix di design, versatilità e tecnica, è il debutto all’interno della flotta della Polizia di Stato. Una suite di avanzate e recenti tecnologie potenziano la sicurezza, il comfort e la praticità della vettura destinata alle forze dell’ordine.

Il sistema di trazione Active Driveline migliora l’efficienza e la dinamica del veicolo passando automaticamente alla trazione 4×2 e disinnestando la trasmissione posteriore, quando si viaggia ad una velocità costante superiore ai 35 km/h. Se poi il sistema avverte una perdita di trazione o una brusca accelerazione da parte del pilota, torna in 300 millisecondi alla trazione integrale. La presenza di Discovery Sport e Discovery 4 nel parco auto della Polizia di Stato dovrebbe arrivare nel corso dell’anno a toccare il numero delle 100 unità, più o meno equamente distribuite tra i due modelli.

La fornitura di Land Rover alla Polizia di Stato si somma a quella delle 278 Bmw 320 D Touring già arrivate in dotazione alle forze dell’ordine. Tra i modelli in dotazione spicca la Lamborghini Huracan, che eroga 620 CV e viene utilizzata per cerimonie ufficiali oltre che per il trasporto urgente di sangue e organi. Lo scorso weekend era a Milano nell’ambito della fiale di Champions League.