Per il Gran Premio di Germania da correre sul circuito di Nurburgring, c’è stata grande attesa per Alonso, rilanciato dalla vittoria di Silverstone nella corsa verso il titolo iridato, ma c’è stata attesa anche per una risposta delle Red Bull. A ciascuno il suo.

Webber, con la Red Bull non ha deluso quanti si aspettavano che la scuderia tornasse in prima linea. A dispetto di tutte le scaramucce con il team, il management e il suo collega in pista Vettel, Max ha fatto segnare il miglior tempo. La pista si Nurburgring gli è sempre piaciuta e ha cercato di dimostrarlo guadagnando metri e secondi un giro dopo l’altro.

A rincorrere Webber, Hamilton, Vettel, Alonso e poi tutti gli altri. Sorprendente il secondo posto del pilota della McLaren verso cui gli scommettitori non avrebbero puntato molti spicci. Soltanto terzo Sebastian Vettel che gioca in casa, si sente forte del tifo dei fan e può ancora vantare un buon vantaggio nella classifica mondiale.

È arrivato quarto Alonso, a dispetto delle buone prove libere di venerdì, non è riuscito stavolta a guadagnare la pole. Nonostante questo piccolo particolare, il distacco dai primi tre è davvero irrisorio e le condizioni meteo rappresentano, almeno alla vigilia, l’unica variabile di rispetto.