Prima o poi doveva succedere, con la diffusione istantanea e sempre più incalzante della nuova app per dare la caccia ai Pokémon, denominata Pokémon Go, era inevitabile che arrivasse qualche multa relativa alla circolazione.

Infatti, non sono rare le scene di automobilisti che, addirittura, abbandonano l’auto per strada pur di acciuffare uno dei simpatici animaletti con il proprio smartphone. Così, 2 studenti universitari sono stati i primi a ricevere una sanzione proprio mentre erano intenti a giocare con l’app del momento.

Il verbale è stato elevato dai carabinieri di Prato, visto che i due erano senza patente, su uno scooter. Magari l’orario, le 5 di mattina e la dedizione al gioco, hanno fatto dimenticare loro la licenza di guida in un cassetto.

Chiaramente, gli agenti saranno rimasti a dir poco sorpresi scoprendo la motivazione che ha causato la dimenticanza nei due giovani alle prese con la caccia ai Pokémon. Comunque, episodio curioso a parte, è bene ricordare che sulla strada la distrazione uccide e non di rado, per cui è meglio tenerlo a mente, visto che i Pokémon sono virtuali ma la vita è reale e una volta persa non si può tornare indietro o iniziare da zero una nuova partita.